1

polizia provinciale

VERBANIA - 26-10-2018 - Con l’imminente arrivo di tre mezzi per la Polizia provinciale la caccia selettiva al cinghiale potrebbe nuovamente essere autorizzata. Una notizia accolta positivamente da agricoltori e allevatori costretti a fare i conti con i danni provocati da questi suinidi. A causa proprio della mancanza di mezzi, la Polizia provinciale era stata costretta bloccare l’attività venatoria.
I due nuovi automezzi a disposizione della Polizia provinciale e che sarebbero già dovuti arrivare in agosto, sono stati acquistati dalla Provincia grazie al contributo della Regione che copre il 50% dell’investimento. La restante somma viene messa dall'ente provinciale sotto forma di un canone mensile che ammonta a circa seicento euro.
La Provincia si troverà anche un altro mezzo per le sue finalità, è quello che il Comparto di Caccia Vco 2 ha deciso di cedere in comodato gratuito.
Con queste premesse credo che potremo riprendere il nostro compito di controllo entro poche settimane  - dice il segretario generale della Provincia - grazie anche a questa donazione, anche se non si tratta dell’unico acquisto di mezzi decisa dalla Provincia”.
Infatti due altri automezzi saranno acquistati per esigenze di funzionamento dei vari uffici. Si tratta di due Fiat Panda. Anche in questo caso è stata scelta la strada del canone mensile che ammonta ad una cifra compresa fra i duecento e trecento euro.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.