1

b falciola franco

DOMODOSSOLA- 12-06-2016- Incoerenza di chi sostiene una cosa in campagna elettorale e poi come professionista ne fa un'altra, od obbligo professionale di svolgere un compito assegnato? E' tutta qui la questione balzata agli onori della cronaca, e della campagna elettorale domese, nelle ultime ore. La scintilla l'ha accesa il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino dicendo che l'ospedale nuovo di Ornavasso sarà fatto anche magari con le firme di tecnici che ora sostengono Lucio Pizzi, alludendo, come confermato da alcuni esponenti del Partito Democratico che non hanno mancato di consegnare ai giornalista il lavoro tecnico, a Franco Falciola, da un ventennio in consiglio comunale nel centro destra ed ingegnere, che ha dovuto predisporre per Ornavasso una indagine preliminare sue quell'area. A gettare benzina sul fuoco alcune dichiarazioni sulla pagina facebook del sindaco Mariano Cattrini: “La coerenza prima di tutto, questa è quella della lista Pizzi, prima ci si schiera contro l'ospedale unico a Ornavasso e poi si redige il progetto di fattibilità, volete cinque anni di prese in giro?”. Poco dopo arriva il post del sindaco di Ornavasso, Filippo Cigala Fulgosi, che spiega di essere stato lui a dare l'incarico a Falciola: “Caro Mariano- scrive Fulgosi- per doverosa informazione, l'Ing. Franco Falciola è l'urbanistica del Comune di Ornavasso dal giugno 2014. Allo stesso in tale qualità ho chiesto pertanto come Sindaco la compatibilità urbanistica dell'area individuata dall'amministrazione. Da valente professionista quale è ha svolto il suo incarico prescindendo dal fatto che fosse personalmente favorevole o contrario a tale opera. E non poteva essere diversamente posto che un suo rifiuto avrebbe senz'altro determinato un'azione giudiziaria da parte del Comune ed un esposto all'Ordine degli Ingegneri visto che non esiste ancora l'"obiezione di coscienza" appunto per gli urbanisti”. Cattrini però non molla la presa, e replica: “L'Ing. Falciola risulta essere un libero professionista non legato da contratto di lavoro subordinato con il Comune di Ornavasso e ha concorso a predisporre un documento sulla base di un incarico professionale che avrebbe potuto scegliere di non accettare”. Categorica la replica del primo cittadino di Ornavasso: “No. Falciola è l'urbanistica del comune e non ha avuto alcun specifico incarico professionale per stabilire la relativa compatibilità dell'ospedale. Potrebbe non accettare di predisporre la necessaria variante”.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.