1

App Store Play Store Huawei Store

lonza visp vallese

VISP - 30-04-2021 - La casa farmaceutica americana Moderna e Lonza Group investono in tre nuove linee di produzione dei componenti del vaccino anticovid del gigante Usa nello stabilimento vallesano di Visp, di proprietà della società svizzera leader mondiale nella chimica. L’incremento sarà disponibile nel 2022, quando la produzione della casa americana arriverà a un miliardo di dosi. Successivamente poi, durante il 2022, grazie all’ampliamento delle linee produttive svizzere ma anche spagnole e americane (dove il siero viene "assemblato" nelle sue parti) la produzione salirà a 3 miliardi di dosi. Lonza avrebbe già chiamato a sè le decine di nuovi collaboratori necessari per ampliare la catena produttiva nel canton Vallese.

L’annuncio arriva dopo settimane tese nella Confederazione, dove il consigliere federale Alain Berset avrebbe avuto uno scontro verbale acceso con il parlamento, dovuto al fatto del presunto mancato accordo fra le istituzioni sanitarie elvetiche che lui presiede e il gigante americano Moderna, per la produzione in loco del vaccino stesso nelle strutture Lonza di Visp. Dopo la pubblicazione di documenti riservati che riguardavano il caso, Berset avrebbe declinato tutte le accuse, rimandandole al mittente.

Vittorio Manini

 


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.