1

App Store Play Store Huawei Store

WhatsApp Image 2021 07 05 at 07.32.21

OSSOLA - 05-07-2021 - Dopo il giorno dell'incredulità quello della dolorosa consapevolezza per la scomparsa delle due alpiniste morte assiderate sul Monte Rosa. I loro nomi corrono sui media nazionali e sui social, con le foto che le ritraggono assieme e felici sulle montagne che amavano, le parole di dolore di chi le conosceva e che non si fa capace, ed un lutto che travolge l'intera Ossola : Martina Svilpo, 29 anni, residente a Crodo ma originaria di Bannio Anzino, e Paola Viscardi, 28 anni, residente a Trontano. Con loro in quel maledetto pomeriggio di sabato c’era anche Valerio Zonna, 27 anni, di Pettenasco, l'unico sopravvissuto del gruppetto che aveva in programma l’ascensione della Piramide Vincent. Poi la bufera, la richiesta di aiuto, l'impotenza davanti al muro bianco che confonde i sensi, elimina i riferimenti, annulla l'orientamento. E a sera, con l'arrivo dei soccorritori, il disperato tentativo, inutile per le due giovani.
Adesso l'Ossola si stringe commossa attorno ai familiari delle due giovani donne. Paola lascia il papà Ezio, la mamma Teresa, il fratello Simone. Dopo aver frequentato il liceo Rosmini, a Domo, si era iscritta alla facoltà di Biologia, attualmente insegnava in una scuola superiore elvetica.
Di Bannio Anzino è originaria la famiglia di Martina Svilpo: papà Giulio, mamma Maria Grazia e la sorella Federica. Per loro la solidarietà di tutta la Valle.
La ricorda l’Istituto Pubblico di Anzino del quale Martina era membro del consiglio direttivo. "Ma prima di tutto - scrivono presidente e consiglio direttivo - era una grande, grandissima amica. Oggi non ci sono parole per descrivere il nostro dolore.
A Dio, Martina, ti vogliamo bene e te ne vorremo sempre".
Anche la D.O.M.O., Associazione Donatori Ossolani di Midollo Osseo, si unisce al cordoglio: "Martina da anni era impegnata anche sul fronte della donazione volontaria, come donatrice di Midollo osseo, iscritta all’associazione. A lei tutta la nostra gratitudine, il nostro immenso affetto, e un abbraccio forte a tutti i famigliari".
Non sono frasi di circostanza quei ricordi che s'inseguono raccontando di donne sorridenti e aperte alla vita, le stesse immagini che Paola e Martina pubblicavano sui social è questo che raccontano, assieme ad un grande amore condivido per la montagna. "Quando la natura decide di alzare il sipario solo per te, unico spettatore, puoi solo piangere dall’emozione", così Svilpo commentava su Fb, il 30 maggio scorso, un'immagine del Devero.
Tra gli ultimi commenti lasciati da Paola Viscardi su Facebook, una citazione da Vasco Rossi: "La vita è un brivido che vola via…", scriveva, ed oggi quelle parole hanno un sapore amaro.


 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.