1

App Store Play Store Huawei Store

b alpini domodossola sede

DOMODOSSOLA- 01-05-2016- Il Gruppo Alpini di Domodossola non

ha più reduci di guerra. L'ultimo reduce iscritto alla sezione, da più di cinquant'anni, era il Capitano Ettore Testore, " andato avanti" sabato 23 aprile e i cui funerali si sono celebrati martedì 26 aprile a Toceno, salutato da molti compaesani, dai dirigenti e ex colleghi della Ferrovia Vigezzina, circondato dalla commozione  degli Alpini  del gruppo locale, della valle  Valle Vigezzo, di Domodossola e di tutta l'Ana ossolana.  Il capogruppo degli Alpini di Domodossola, Roberto Pina, lo ricorda con affetto: "Nonostante la veneranda età, era molto attivo e ha sempre partecipato a quasi tutti i nostri eventi compresi  i pranzi dei reduci.  Lo scorso novembre aveva inaugurato la mostra fotografica in piazza Fontana ed era presente anche al novantesimo del gruppo. Durante i nostri incontri, era solito raccontare le avventure vissute in tempo di guerra come ad esempio i momenti  di prigionia, condivisi con lo scrittore Guareschi. L'ultimo raduno nazionale degli Alpini a cui partecipò é stato il raduno di Bergamo nel 2008 dove ha sfilato sulla camionetta dei reduci, tra due ali di folla. Per gli oltre cinquant'anni di iscrizione all'Ana gli è stata conferita una pergamena dalla sede nazionale dell'associazione in occasione del suo novantacinquesimo compleanno. Anche la rivista nazionale " L'Alpino" gli ha dedicato un contributo: " Ettore Testore era nipote del benefattore tocenese Andrea Testore, che tanto fece a favore della Valle Vigezzo (deputato provinciale a Novara nei primi del '900 fu, tra le altre benemerite opere, primo propugnatore della Ferrovia Vigezzina), e suo zio Ettore, sottotenente nell'esercito, caduto al fronte nella prima guerra mondiale, fu medaglia di bronzo al valor militare. Nel dopoguerra divenne capoesercizio della Ferrovia Vigezzina. Lascia la moglie,  la crocerossina triestina Lilli Brencich, la figlia, Patrizia, avvocato e madrina del gruppo ANA di Toceno, della Fanfara  di Toceno e della Società Operaia di Mutuo Soccorso della Valle Vigezzo (fondata dall'Andrea Testore), il nipote Massimiliano Testore con Elisa e il piccolo Andrea, nonché la sorella Mimi.  La testimonianza del Capitato Ettore Testore relativa alle vicende belliche e all'internamento nei campi nazisti è stata raccolta da Paolo Bologna e Albino Barazzetti e inserita nel volume " La resistenza in Valle Vigezzo". Purtroppo, con la sua scomparsa, restano in Ossola ormai pochissimi reduci della seconda guerra mondiale, testimoni di una pagina triste eppure fondamentale della nostra storia.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.