1

corta giorgio bartolucci chef festival

SALERNO- 11-06-2015- Una bella soddisfazione per un giovane chef emergente ossolano,

Giorgio Bartolucci, ma anche per suo padre Sergio, storico chef della tradizione ossolana, che sono stati ospiti nello scorso fine settimana di uno degli eventi enogastronomici più importanti del Bel Paese, “Festavico”, a Vico Equense, evento voluto dal noto chef Gennarino Esposito del rinomato ristorante salernitano “Torre del saracino”. Padre e figlio Bartolucci, che a Domo hanno l'Hotel e ristorante Eurossola, hanno proposto una ricetta tra tradizione e innovazione ossolana, ovvero la “trota di fiume alpino affumicata, nuvola di crodino e stinchett vigezzino”, che è stata molto apprezzata.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.