1

corta lavoratore edile

DOMODOSSOLA- 23-06-2015- Come segnala Dino Caretti, della direzione coesione sociale della Regione Piemonte, l' 11° rapporto sulla  libera  circolazione  delle  persone  in Svizzera segnala come in rapporto ai dati internazionali negli ultimi in Svizzera si è avuta  una  forte  immigrazione netta. Anche  nel 2014 il saldo migratorio ( 73.000 unità, di cui 56.000 provenienti dall' Ue) è stato elevato. Mentre  nell' Ue dallo scoppio dell'ultima crisi economica si sono registrate  forti differenze regionali in relazione  all'andamento dell' economia, la  crescita economica in svizzera è stata relativamente  buona  e il mercato del lavoro si è mantenuto stabile. L'immigrazione  nel quadro della libera circolazione  delle  persone  ha alimentato la crescita economica  e occupazionale  in Svizzera. Una sfida si particolare  si è posta soprattutto nelle regioni di confine della Svizzera  latina, dove  alla forte  immigrazione di forza di lavoro si è aggiunto un aumento significativo di frontalieri.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.