1

corta nunchaco

RIMINI- 25-06-2015- Ha aggredito passanti, buttafuori e poliziotti armato di nunchako e coltello,

ha colpito inferriate, cartelli stradali e quando gli uomini della sicurezza si sono avvicinati accerchiandolo ha dato in escandescenza, usando il nunchako finchè un agente è riuscito a strapparglielo. Il domese, che ha 43 anni e molti precedenti penali che spaziano dal possesso e spaccio di sostanze stupefacenti alle ingiurie e minacce, danneggiamento, ubriachezza molesta, furto aggravato ed estorsione, possesso ingiustificato di armi od oggetti atti ad offendere oltre a una condanna per il reato di rapina impropria, a questo punto ha estratto il coltello con una lama di sette centimetri. I buttafuori hanno provato a farlo ragionare, dicendogli di posarlo. Poi uno di loro è riuscito a strapparglielo, a questo punto l'uomo è stato immobilizzato sino all'arrivo delle volanti e poi portato con fatica, per i suoi tentativi di divincolarsi mentre urlava e minacciava gli agenti, in caserma, dove gli sono stati contestati i reati di lesioni personali aggravate, minacce, porto di armi e resistenza. E' stato anche denunciato da uno dei tre buttafuori che è rimasto ferito nelle collutazioni. E' stato processato per direttissima ieri mattina, il giudice ha disposto il divieto di dimora nella Romagna e nelle Marche. Il domese è stato liberato in attesa del processo, fissato al prossimo 24 settembre.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.