1

tandurella

DOMODOSSOLA_ 25-06-2015- Il consigliere comunale di Forza Italia Angelo Tandurella

ha presentato due emendamenti al builancio per l'occupazione dei giovani e per l'acquisto di defibrillatori: Negli scorsi giorni- spiega Tandurella-abbiamo depositato due proposte di emendamento al Bilancio 2015 presentato dall’a mministrazione, indicando i capitoli di spesa da cui recuperare le risorse. La prima proposta richiede l destinazione di ventimila euro per l’istituzione del Fondo Fiducia, una misura sperimentale che accresca il valore dei giovani domesi sul mercato del lavoro e stimoli la loro intraprendenza attraverso tre possibili linee d’intervento. L'attivazione di collaborazioni con associazioni al fine di dare la possibilità ad alcuni giovani di svolgere periodi di stage retribuito presso le strutture comunali, facendo loro assumere ruoli qualificati attualmente assenti o in sofferenza nell’ambito dell’organico comunale. Introduzione del prestito d’onore per spese destinate ad attività di evidente utilità a fini lavorativi (corsi, certificazioni, spese costitutive di impresa o di apertura attività ecc.). La natura del prestito d’onore prevede che la somme prestate vengano restituite con interessi e commissioni zero entro un determinato lasso di tempo o al raggiungimento di determinati livelli reddituali; in questo modo si crea un fondo capace di autoalimentarsi in una prospettiva di medio periodo. Sperimentazione nell’ambito dei settori di competenza dell’amministrazione comunale di nuovi servizi (o complementi di servizi esistenti) ideati da giovani e da loro stessi messi in opera per un determinato periodo di tempo. Questa iniziativa, oltre a favorire l’occupazione dei giovani, creerebbe le condizioni perché si innovi il modus operandi di tanti servizi comunali che hanno assoluto bisogno di freschezza e idee provenienti dall’esterno. La seconda proposta è l'acquisto di due defibrillatori semiautomatici da posizionare in punti strategici della città. I defibrillatori sono uno strumento sanitario importantissimo nella prevenzione delle morti da arresto cardiaco, un intervento di rianimazione condotto con un defibrillatore entro cinque minuti dall’arresto aumenta sensibilmente la percentuale di sopravvivenza. Quindi sarebbe molto utile avere a disposizione sul territorio una rete capillare di defibrillatori in postazioni fisse e mobili per poter intervenire ancor prima dell’arrivo dei mezzi di soccorso sanitar, infatti questi strumenti possono essere utilizzati anche da personale non sanitario, chiaramente dopo un adeguato e certificato addestramento. Il Dipartimento Area Urgenza dell’Asol Vcoe la Onlus Amici del Cuore Vco da anni conducono una meritoria opera di sensibilizzazione sul tema e coordinano l’attivazione dei defibrillatori. Proponiamo dunque di acquistarne due unità e, insieme ad ASL e Amici del Cuore, individuare il migliore posizionamento e organizzare l’addestramento. Speriamo che l’Amministrazione accolga questi emendamenti”.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.