1

corta auto cannobina morto

RE- 27-06-2015- E' lutto a Re per la morte di Matteo Bergamaschi, conosciutissimo

in valle, diciannovenne, frontaliere in Ticino dove lavorava come meccanico. La sua morte è avvenuta intorno alle 2,30, cadendo nel fiume da una trentina di metri. Insieme a due amici, di cui uno minorenne, era andato a trascorrere la serata di venerdì a Cannobio, sulla strada del ritorno la tragedia, in una curva stretta, quasi a gomito, l'auto è uscita di strada, cadendo nel vuoto per una decina di metri. Si è miracolosamente fermata sbattendo su delle piante, e rimanendo in bilico. I giovani a bordo non si erano fatti niente, Matteo ha cercato di uscire, e come spiegato dagli amici agli uomini del Soccorso alpino, è scivolato, uno dei suoi amici ha cercato di afferrarlo, ma gli è sfuggito dalle mani. Dopo un attimo si è sentito il tonfo. Trenta metri più sotto le rocce e le fredde acque del fiume. Gli amici, disperati, hanno telefonato per chiedere aiuto. I soccorritori si sono subito calati, identificando però il cadavere di Matteo sott'acqua. Poi il mesto recupero della salma, conclusosi stamane intorno alle 7,30. La strada della Cannobina è stata riaperta due ore dopo, permettendo così il recupero anche della loro auto.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.