1

coda superstrada

PALLANZENO- 11-01-2018- Il sindaco di Pallanzeno Gianpaolo Blardone lancia un invito ai colleghi sindaci dell'Ossola per fare azioni comuni per perseguire con maggior forza la sistemazione della superstrada: “Credo che il gravissimo stato in cui versano le nostre strade dopo questi giorni di maltempo sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso- spiega- la misura oltre la quale non è più possibile andare è ormai colma, gli ossolani non sono più disposti ad accettare parole e promesse, sia che arrivino da destra sia che arrivino da sinistra. La disastrosa situazione del nostro territorio è sotto gli occhi di tutti, e lo sfacelo della rete stradale ne è soltanto l’ultima, grave, e più evidente testimonianza, anche se qualcuno va sostenendo che territori come il nostro in questi ultimi anni sono passati dall’essere aree di marginalità a diventare il perno delle politiche economiche del nostro Paese. Per fortuna mi viene da dire, altrimenti chissà che cosa saremmo stati. Mi viene da sorridere amaramente pensando a quanto una frase come questa si discosti dalla realtà.

Lo sanno bene tutti coloro che per lavoro, o per altri motivi, quotidianamente devono prendere la macchina per percorrere le nostre strade. Anni fa in una dichiarazione ebbi modo di dire che quando pioveva per ragioni di sicurezza evitavo di prendere la superstrada, ma ora sono diventate pericolose anche le strade provinciali, ormai ridotte a una serie di buche. E’ sicuramente meritevole che il Presidente della Provincia si interessi delle strade di competenza dell’Anas, ma sarebbe altrettanto utile ed importante se provvedesse anche alla messa in sicurezza delle strade di sua competenza.

Ritengo inoltre che l’incontro con i vertici Anas sarebbe più opportuno avvenisse per il tramite e con la presenza del Ministro competente, visto che Anas opera in funzione di piani pluriennali approvati e finanziati dal Governo e che nell’ormai lontano giugno 2016 il Ministro Del Rio aveva garantito il finanziamento necessario per la sistemazione della Superstrada.

Analizzando in una prospettiva generale la spesa per le opere pubbliche sul nostro territorio, concordo pienamente con quanti sostengono che al posto di scegliere di realizzare l’ospedale nuovo sul cucuzzolo di Ornavasso, sprecando milioni di euro per le vie di accesso e le aree di parcheggio di cui l’area è sprovvista, sarebbe stato meglio optare per un’altra zona già predisposta sia sotto l’aspetto urbanistico che dei trasporti e dei servizi, risparmiando così i soldi per la messa in sicurezza delle nostre strade, pur senza rinunciare ad un’opera importante per il nostro territorio come un ospedale. Per concludere, vista la delicatezza della situazione, vorrei invitare i miei colleghi, sindaci ed amministratori, che hanno come interesse prioritario il bene dei nostri concittadini, a concordare azioni comuni per perseguire con maggior forza gli obiettivi che noi tutti abbiamo a cuore”.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.