1

trontano presentazione maooa comunita mix

TRONTANO – 27-01-2018- Incontro venerdì sera nell'aula consiliare per presentare una prima bozza della mappa di Comunità del Comune di Trontano. Alcuni esponenti di gruppi e associazioni presenti nel comune, suddivisi in gruppi dallo scorso anno, hanno svolto un lavoro sui temi dell'identità e del patrimonio della propria comunità. E' stato stilato un elenco di 86 punti di interesse suddivisi tra storia, personaggi, usi e costumi feste, mestieri, enogastronomia, oralità, architettura, religione, natura e paesaggio, agricoltura. L'incontro di ieri era aperto al pubblico e aveva l'obiettivo oltre che di far conoscere il lavoro svolto fin qui, quello di coinvolgere altre persone interessate al progetto e soprattutto di conoscere quali sono le peculiarità del territorio di Trontano, da un campione maggiore rispetto a quello avuto finora. Il risultato finale sarà la "Mappa di Comunità delle Terre di Mezzo", che offrirà in particolare ai visitatori un quadro dei valori sia del patrimonio materiale che immateriale. dei paesi "di mezzo" tra il fondovalle e l'alta quota. Il tutto in vista poi della realizzazione di un ecomuseo. Il progetto è stato curato dall' Associazione ARS.UNI.VCO e Parco Nazionale Val Grande. All'incontro con la facilitatrice del progetto Francesca Perlo erano presenti il presidente del Parco Val Grande Massimo Bocci il direttore Tullio Bagnati, il sindaco di Trontano Renzo Viscardi, Cristina Ramozzi e Daniela Borri.“Abbiamo lavorato intensamente con i gruppi. Vogliamo ampliare la partecipazione. Verranno realizzate – ha spiegato Francesca Perlo - una mappa generale delle terre di mezzo ed una per ogni paese coinvolto. I comuni che rientrano nel progetto sono quelli di Aurano, Intragna, Caprezzo, Miazzina, Cossogno, San Bernardino Verbano, Premosello Chiovenda, Vogogna, Beura-Cardezza e Trontano”.  Le “Terre di Mezzo” sono quelle fasce di territorio a mezza quota tra i paesi di fondovalle e gli alpeggi. Gli abitanti coinvolti saranno quindi coloro che risiedono nei paesi e nelle frazioni “di mezzo”. Il pubblico è stato coinvolto attraverso la distribuzione di un questionario per il quale è stato dato un tempo di venti minuti per rispondere per indagare l'identità delle terre di mezzo. Tra le domande “Una coppia di visitatori ha appena prenotato una notte presso un bad & breakfast del tuo comune e ha deciso di dedicare tutta la giornata successiva alla visita del tuo territorio. Ti offri volontario per fare da guida dove li porteresti?”.

Mary Borri

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.