1

gallo sos ossola mano

DOMODOSSOLA- 30-01-2018- Bernardino Gallo in un comunicato stampa motiva la sua rinuncia a candidarsi alle prossime elezioni politiche: “Poco prima della fine di questa specie di tormento- spiega Gallo- compio il dovere di informare amici e conoscenti oltre che gli organi di stampa, che il sottoscritto ha rinunciato ad una candidatura nel collegio proporzionale della Camera che comprende il Vco per l’elezione dei deputati.

Non poteva essere diversamente visto la mia feroce critica al metodo con il quali si è proceduto alle varie candidature con decisione quasi sempre “monocratica”  o poco più e con nominativi spessi “paracadutati” in gran parte dei territori.

Seppure la proposta della mia candidatura era nata da personalità territoriale, che ringrazio cordialmente, non mi è sembrato sufficiente perché ben altro coinvolgimento popolare penso si doveva adottare per la scelta dei candidati delle liste proporzionale che saranno eletti secondo l’ordine di lista senza possibilità di esprimere preferenze e senza la possibilità di voto disgiunto.

Aggiungo altra questione che è altrettanto importante se non di più: l’essermi impegnato per la raccolta firme per il referendum popolare di passaggio dalla regione Piemonte alla Lombardia.

Questo mio impegno non è stato fatto per dare maggiore visibilità al sottoscritto, ma solo nell’interesse degli abitanti di questo territorio, da me definito “Periferia dell’Impero”  abbandonato dalla politica neocentralista della giunta regionale del Piemonte.

Conseguentemente e in coerenza con i miei principi,  non potevo assolutamente candidarmi”.

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.