1

 corta sentiero montagna

DOMODOSSOLA- 07-07-2015- Non esiste protagonista senza un suo antagonista,

non potevano esserci gli spalloni senza gli uomini dello Stato che li dovevano fermare. Domenica anche gli uomini della Stazione Sagf di Domodossola hanno partecipato alla manifestazione “2015 Sentiero Banda Libertà” organizzata dai Comuni italiani di Montecrestese, Masera, Crevoladossola, Crodo e dal Comune svizzero di Campo Vallemaggia. La manifestazione, a cui hanno partecipato anche i volontari della Stazione del Cnas di Domodossola, è consistita in una traversata di due giorni lungo i sentieri di confine tra Italia e Svizzera, con partenza da Campo Vallemaggia (Svizzera) e arrivo a Masera al museo dello spallone, passando per la Valle Agarina e le frazione del Comune di Montecrestese. Con la passeggiata, a cui hanno preso parte oltre 40 persone, si è voluto ricordare e ripercorrere, in occasione del 70° anniversario dalla fine della seconda guerra mondiale, quei sentieri che videro protagonisti a vario titolo le genti ossolane (partigiani, alpigiani e spalloni). Alla manifestazione è stata invitata anche la Guardia di Finanza, protagonista attiva nello specifico periodo storico, e non solo, in quelle zone di confine. I militari del Sagf di Domodossola, si sono uniti al gruppo il secondo giorno, il 05 luglio, sulle montagne della zona italiana della Valle Agarina, giungendo fino a Masera.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.