1

carabinieri comune auto domo

DOMODOSSOLA- 13-03-2018- I Carabinieri della Stazione di Domodossola hanno nuovamente arrestato A.M., 43enne residente a Domodossola, perché evasa dagli arresti domiciliari cui è sottoposta presso la sua abitazione in città. Nell’arco della mattina, i militari della Stazione di Domodossola hanno svolto un controllo della donna, trovandola regolarmente in casa, e pertanto hanno proseguito nel loro servizio di pattuglia. Solo pochi minuti dopo, però, un medico che doveva effettuare una visita alla donna, non ottenendo risposta alle ripetute chiamate al citofono dell’abitazione ed al cellulare della 43enne, che sentiva però chiaramente squillare all’interno dell’appartamento, temendo che avesse avuto un malore, ha deciso di allertare i Carabinieri ed i Vigili del Fuoco, che sono immediatamente intervenuti a sirene spiegate. La “macchina dei soccorsi”, tuttavia, per quanto tempestivamente intervenuta ha presto fugato ogni dubbio: sfondata la porta, in casa non c’era nessuno, solo il cellulare. Le immediate ricerche avviate dai Carabinieri hanno permesso in pochi minuti di trovare la donna a casa della madre, dove si era recata subito dopo il controllo dei militari, confidando che gli stessi non l’avrebbero cercata per un po’. La 43enne, non nuova ad arbitrari allontanamenti, è stata arrestata per evasione e, a conclusione delle formalità di rito, ricondotta presso la propria abitazione dai Carabinieri che hanno contestualmente informato la Magistratura competente dell’accaduto.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.