1

domo ospedale2

DOMODOSSOLA - 01-10-2018- La Fials del VCO interviene nel dibattito apertosi in merito alle carenze del reparto di Medicina Interna del San Biagio dove c'è chi ha evidenziato attraverso i media il degrado della struttura, la disorganizzazione, le cure mancate e altri disagi, specie in alcuni periodi del periodo estivo.
"La Fials VCO - si legge nel comunicato firmato dal segretario del sindacato Antonio Dellera - , a difesa della dignità dei lavoratori del comparto (infermieri e O S S ) che tutti i giorni nelle 24 ore con la loro competenza e professionalità prestano il loro servizio nel reparto di Medicina Interna di Domodossola, puntualizza che nell'Unità Operativa sono presenti delle figure professionali, nell'ambito infermieristico, che hanno il compito, il dovere e la responsabilità di coordinare e garantire la sicurezza delle cure ai pazienti e il benessere organizzativo al personale, provvedendo tempestivamente ad una efficace ed efficiente organizzazione del lavoro e del suo ambiente.
Ciò significa che, come denunciato negli ultimi articoli di stampa, non è corretto generalizzare o peggio scaricare su tutto il gruppo di lavoro le carenze organizzative o strutturali, come ad esempio carrozzine sgonfie e prive di freni , le porte d’entrata rotte, farmaci conservati a temperature inidonee tali da compromettere la loro efficacia terapeutica o carenze di personale.
Con questo la FIALS, organizzazione sindacale di parte, non nega certo l'evidenza, ritiene però utile fare chiarezza sulle responsabilità d' attribuire. Da anni lottiamo per il cambiamento in azienda, attraverso segnalazioni verbali negli incontri di delegazione e con documenti scritti, da sempre sosteniamo che le sofferenze organizzative e strutturali dipendono da chi ha il dovere e il compito di agire.
La direzione dell’ASL VCO, in questi articoli, pretestuosamente, scrive di priorità di interventi strutturali nelle sedi Domodossola e Verbania in attesa della realizzazione il fantomatico ospedale unico, al fine di dribblare il problema.
Fials VCO ricorda che per risolvere i problemi del reparto di Medicina di Domodossola alla Direzione Generale basterebbe utilizzare, sulle figure dirigenziali incompetenti/inadempienti, gli strumenti e le normative a sua disposizione, come la Legge Brunetta, in materia di responsabilità dirigenziali e la recentissima Legge Gelli, in materia di sicurezza delle cure, e non strumentalmente girare attorno ai problemi al fine di proteggere chi genera i danni alla sanità del VCO".

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.