1

mensa scuola

PIEVE VERGONTE - 01-10-2018- Lamentele tra i genitori sulla qualità, sulla quantità, sulla cottura del pasto e sulla gestione del cibo non consumato nelle mense scolastiche di Pieve Vergonte. Lo segnalano i consiglieri di "Pieve - Un paese in ComuneMarina Ghivarelli e Davide Sala in un'interrogazione presentata al sindaco. E l'impossibilità per i ragazzi di consumare il pasto portato da casa, peggiorerebbe ulteriormente la situazione. Scrivono i due: "Sembrerebbe che il servizio di trasporto del pasto viene effettuato dalla ditta sopracitata (la Serist Srl ndr) una sola volta e visto che tra l’utilizzo della mensa da parte degli alunni delle elementari e quelli delle medie intercorra all’incirca una mezz’ora così da far si che i secondi non usufruiscano del consumo di pasto caldo.
Non è prevista la possibilità del consumo nella struttura scolastica del pasto portato da casa, proibendo di fatto un diritto assodato da parte degli studenti e dei propri genitori" prosegue l'interpellanza segnalando il malumore dei genitori e il fatto che non vi sia una commissione mensa.
La richiesta al sindaco è di attivarle, e al contempo di concedere la possibilità per i ragazzi di consumare il pasto portato da casa, di garantire maggiori controlli sulla qualità e quantità dei pasti serviti. Si chiede infine della destinazione del cibo non scodellato e perchè questo non venga consegnato ai ragazzi da portare a casa.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.