1

servitur 5

ANTRONA - 02-10-2018 - Si è svolta domenica 30 settembre la prima festa del "Servitur" all'Alpe Ganarioli in fondo al lago di Campliccioli in Valle Antrona. Una festa pensata da Pierangelo Rametti di Antrona, per ricordare tutti coloro che quando erano bambini venivamo mandati all'alpe per trascorrere l'intera stagione. Circa 250 persone hanno partecipato all'evento, aiutato anche dalla giornata calda e soleggiata. Prima del pranzo tutti si sono stretti intorno alla croce per un momento di raccoglimento, in ricordo di coloro che sono andati avanti. Presentata poi la scultura del Servitur eseguita con intaglio su legno di larice dall'artista Pierangelo Rametti ( ideatore della festa ). Intorno alla scultura posizionata all'ingresso delle baite sono stati letti i racconti inediti dei bambini che trascorrevano la stagione all'alpe. Durante le letture momenti di riflessione, meditazione e commozione. A seguire è stata servita un'ottima polenta con salamini e spezzatino. Molti hanno partecipato con i costumi tipici del Servitur e non è mancata la foto ricordo intorno alla scultura. L'arrivo a sorpresa del fisarmonicista Luca Bianchi ha rallegrato la festa accompagnando i canti con il suono melodioso della sua fisarmonica. Soddisfatti gli organizzatori che hanno visto la partecipazione di molta gente più delle aspettative. Ho incontrato nuovi Servitur, racconta Pierangelo Rametti e presto raccoglierò le loro esperienze. Per ora ho iniziato ha scrivere un piccolo opuscolo che abbiamo letto in questa giornata, continua Pierangelo Rametti, ma l'idea è quella di raccogliere più esperienze che possono raccontare la vita trascorsa all'alpe dai giovani bambini per non dimenticarle, fanno parte della nostra storia. Un'appuntamento molto apprezzato da tutti i presenti, che sperano si rinnovi il prossimo anno.

Fonte: ValleAntrona.com

CLICCA QUI PER LA FOTOGALLERY

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.