1

ospedale ornavasso collina

DOMODOSSOLA - 03-10-2018 - Dopo le perplessità manifestate già nei mesi scorsi sul nuovo ospedale e sull'iter che dovrebbe portare alla sua realizzazione, quattro sindaci tornano a interpellare l'ASL e la Regione. Con un articolato comunicato stampa precisano la loro posizione. I sindaci sono: Lucio Pizzi (Domodossola); Paolo Marchioni (Omegna); Giandomenico Albertella (Cannobio) e Alberto Preioni (Borgomezzavalle). E scrivono:   

Da quando, il luglio scorso, l’assessore Saitta tentò maldestramente di scaricare su altri le responsabilità dei ritardi della Regione in relazione all’iter per la realizzazione del nuovo ospedale unico del VCO, è calato il silenzio. Più nulla se non una dichiarazione, a quasi tre mesi di distanza, del Vice Presidente Aldo Reschigna il quale sabato 22.09 u.s. ha annunciato che SCR e Direzione ASL VCO sono in procinto di individuare la proposta aggiudicataria e che entro il mese di novembre partirà la procedura per l’espletamento della gara per l’affidamento della concessione.
Preoccupati per la totale e continuata assenza di chiare e necessarie informazioni, abbiamo nuovamente sollecitato il Direttore dell’ASL VCO a completare la trasmissione di tutte le relazioni e documentazione (stato dell’arte dell’iter per la realizzazione del nuovo ospedale compreso la procedura urbanistica ed infrastrutturale stradale di accesso al sito, spesa sanitaria regionale 2014-18 suddivisa per Asl e singoli plessi ospedalieri e tagli ad essa applicati, progetto sistema delle emergenze, risorse e programmi per il potenziamento delle case della salute esistenti e per quelle di nuova istituzione, ecc.) da noi richieste lo scorso maggio/giugno e mai ricevute.
Nel merito dell’iter amministrativo in corso per la realizzazione del nuovo ospedale unico del VCO, abbiamo chiesto gentilmente di ricevere formale risposta e documentazione relativamente ai seguenti quesiti :
1. La commissione giudicatrice nominata da SCR ha terminato la valutazione delle proposte pervenute ed individuato quella aggiudicataria ?
2. In caso affermativo chiediamo gentilmente copia della relazione finale di valutazione delle tre proposte pervenute e del metodo e dei criteri adottati per l’individuazione della proposta aggiudicataria .
3. Al fine di valutare i progetti presentati SCR e/o ASL VCO , oltre alla commissione giudicatrice, hanno affidato e/o si sono avvalsi di altre consulenze o supporti esterni ? In caso affermativo chiediamo di avere copia degli atti amministrativi di affidamento degli incarichi e che gli stessi siano pubblicati sul sito dell’ Azienda.
4. La proposta aggiudicataria risponde a tutti i requisiti indicati dall’ASL VCO contenuti nel Documento di Fattibilità elaborato a cura della Regione Piemonte depositato agli atti dell’avviso ed è conforme agli strumenti urbanistici vigenti e/o varianti al PRGC in corso di redazione nel Comune di Ornavasso ?
5. La direzione dell’ASL VCO e i competenti settori interni (tecnico, amministrativo, sanitario) hanno già espresso la propria valutazione sulla corrispondenza della proposta aggiudicataria alle proprie necessità così come indicato nel crono programma presentato alla rappresentanza dei Sindaci del 24.04.18 dall’allora Direttore Generale Dott. Giovanni Caruso ? Chiediamo gentilmente copia dei pareri rilasciati dai singoli uffici interni e della relazione di valutazione finale del Direttore Generale dell’ASL VCO .
6. Nel caso in cui la commissione giudicatrice, SCR e la direzione dell’ASL VCO ritenessero necessario richiedere di apportare modifiche al progetto individuato quale aggiudicatario quale procedura, ai sensi di legge, intendete adottare o è stata adottata .
7. La proposta aggiudicataria ed il relativo progetto, prima di essere posta a base di gara, a quale procedura di validazione, prevista dalle norme vigenti, sarà sottoposta ?
8. Qual è lo stato dell’iter per la costruzione della viabilità di accesso all’area di cantiere la cui conclusione , ai sensi del comma 5 dell’art. 5 della convenzione sottoscritta da ASL VCO e SCR, è ritenuta necessaria ed indispensabile che avvenga prima della firma della concessione .
In considerazione dei compiti istituzionali che rivestiamo noi Sindaci, nonché membri della rappresentanza e Presidenti dei Sindaci dei Distretti del Verbano e del Cusio, non staremo certo fermi ed in silenzio ma continueremo a difendere il nostro diritto a ricevere tutte le informazioni utili e necessarie per un approfondito confronto finalizzato alla verifica dell’efficacia, dell’efficienza, della trasparenza nonché dell’economicità dell’iter che Asl e Regione stanno seguendo al fine di garantire il diritto alla salute ai cittadini del Verbano Cusio Ossola.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.