1

Cannot find lucciola_radio_villa subfolder inside /var/www/ossola24/images/articles/lucciola_radio_villa/ folder.
Admiror Gallery: 5.2.0
Server OS:Apache/2.4.46
Client OS:Unknown
PHP:7.4.4

corta amarcord radio villa

VILLADOSSOLA- 08-08-2015- Un tuffo alla fine degli anni '70, pantaloni larghi, capelli lunghi, disco music, la Febbre del sabato sera... venerdì sera alla Lucciola per una sera si sono rivissuti i magici momenti delle “radio pirata”, delle prime radio private, in particolare celebrando la prima emittente ossolana, Radio Villa, sorta per iniziativa di Marco Felisatti nel 1976, con studio di trasmissione proprio nella soffitta dello stabile della Lucciola. Presenti tanti dei disk jockey che dal '76 al 1984 hanno trasmesso sui 101,4 megahertz, tra gli altri Renato Giorgetti, Massimo Nodari, Adriano Reggi, Beba Cerati, Alessandro Viola, Vincenzo Bertoli: “ E' stata aperta da Marco Felisatti nel 1976- hanno spiegato ai presenti- avevamo assemblato un trasmettitore a valvole, Renato Giorgetti era il responsabile tecnico. Il segnale era captato fino a Beura, avevamo 10 watt di potenza, ma a noi sembrava tantissimo. Era un momento in cui in Ossola si sentivano i primi segnali delle emittenti nate a Milano, ad esempio la mitica Radio Milano international, noi volevano fare qualcosa di alternativo. Non c'era nulla per fare la radio, ci siamo costruiti tutto, il primo mixer aveva solo due cursori e lo avevamo assemblato noi. Eravamo una trentina di dj, più o meno dai 16 ai 30 anni, ed eravamo lì non solo per la musica, ma per cuccare le ragazze!” Radio Villa fece un lungo periodo di “sperimentazione” prima di ufficializzarsi, e così la prima radio privata ossolana ufficiale fu Radio Ossola, con gli studi nei pressi della Madonna della neve a Domo: “Erano anni di contrasto sociale- spiegano i dj di Radio Vila, gli “anni di piombo”, anche se eravamo alla Lucciola non sentivamo l'invadenza del partito, lo sentivano più loro che noi, che ci sentivamo liberi, certo facevamo anche politica, avevamo un banchetto alla Festa dell'Unità ed organizzavamo dibattiti, ad esempio uno dei primi fu quello della neo fondata Uopa, l'Unione Ossolana per l'Autonomia e gli esponenti del Partito Comunista, per riuscire a farla avevamo dovuto concordare preventivamente una serie di regole ed il numero di partecipanti, cinque per partito. Abbiamo anche fatto un grande servizio di protezione civile con le alluvioni, da quella in Vigezzo a quella in valle Isorno, la prefettura ed i carabinieri ci passavano i comunicati da diffondere alla popolazione, e noi giravamo con l'auto e poi comunicavamo per radio lo stato delle strade. Ci divertivamo molto, abbiamo fatto anche uno dei primi giochi radiofonici, si chiamava Momento Magico ed era durante la partita di calcio la domenica, con Marcello Perugini e Massimo Nodari”. Quasi tutti i dj di Radio Villa hanno poi chiuso con l'esperienza radiofonica, tranne Vincenzo Bertoli, che è l'attuale titolare di Radio Studio 92 ed Alessandro Viola, suo collaboratore da una vita, che continua ad animare le feste ossolane. Vedendoli tutti ieri sera alla Lucciola dietro al mixer con i dischi in mano però veniva da pensare che la “malattia” fosse ancora nel loro sangue.

Per il video clicca qui

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.