1

Schermata 2018 10 30 alle 15.37.06

VILLADOSSOLA- 30-10-2018- L’amministrazione comunale di Villadossola dopo le dichiarazioni espresse dai consiglieri di minoranza del gruppo Viviamovilla ed al comunicato della segreteria del Pd in merito alla compensazione dei canoni della Cava Gemma, riteniene doveroso fare alcune precisazioni: “Ll’attività di coltivazione della cava fu autorizzata dall’amministrazione Bartolucci in data 18/04/2012- si spiega- il contratto d’affitto delle aree stipulato nel 2012 prevedeva la compensazione dei canoni dovuti anche con la realizzazione di opere. Nel nostro caso le compensazione è conveniente per il Comune in quanto tutte le spese di progettazione , direzione lavori , coordinamento sicurezza ed I.V.A. sono a carico della società e quindi in aggiunta all’importo dovuto per i canoni. Se il Comune avesse incassato i 41.000 euro dovuti, di fatto detratta l’I.V.A (per il comune è un costo e non è recuperabile) , le spese tecniche ecc si sarebbero potuti effettuare lavori per soli circa 27.000 euro , mentre con la compensazione riceveremmo lavori per 41.000 euro netti e quindi un importo complessivo totale di circa 56.000 euro. la transazione ha inoltre permesso di chiudere il contenzioso legale in corso dagli esiti comunque incerti , risparmiando ulteriori spese legali. Negli anni 2011-2012-2013-2014 l’Amm.ne Bartolucci ha compensato i canoni dovuti con la realizzazione di lavori di sistemazione strada Piaggio e marciapiedi in Via Lombardia e guarda caso se lo fanno loro va bene se lo fa un'altra amministrazione no. Ci chiediamo come mai la Segretaria del PD cosi solerte nel criticare ogni iniziativa di questa Amm.ne non lo sia stata altrettanto nel verificare l’operato dell' Amm.ne Bartolucci ed in particolare dei suoi assessori al bilancio, in quanto da accertamenti da noi effettuati la compensazione concessa per canoni del 2014 prevedeva opere per 13.069,32 euro circa da effettuarsi nell’area ex Ceretti, opere mai realizzate, facendo cosi un grande regalo alla Società Gemma e questo è un danno erariale molto grave. Chi doveva vigilare a suo tempo dov’era? E' falso e fuorviante quanto sostenuto dal Consigliere di minoranza Lepri e dalla segreteria del Pd quando dichiarano che l’introito dei 41.000 euro avrebbe migliorato la deficitaria struttura del bilancio sulla spesa corrente. Precisiamo che ciò è espressamente vietato dalla legge 16 giugno 1927, n. 1766 che prevede uno specifico vincolo di destinazione delle entrate dei canoni di uso civico per realizzazione di opere permanenti di interesse generale a favore della popolazione e ci stupisce e ci preoccupa molto che l’ex assessore al bilancio che dovrebbe essere il garante della finanza pubblica non ne sia al corrente. A fronte di queste considerazioni siamo più che certi di aver effettuato la miglior scelta possibile nell’interesse del Comune e della collettività intera restando sempre più convinti che le esternazioni del Pd siano ormai frutto del solo rancore per essere stati mandati a casa dai cittadini di Villadossola”.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.