1

vogogna vista

VOGOGNA - 05-11-2018 - L'Amministrazione comunale ha recuperato 43mila euro dai ristorni dei frontalieri da destinare al rifacimento del tetto in piode della "Casa del Teatro", l'ex archivio comunale situato nel centro storico la cui copertura è crollata alcune settimane fa a causa del deterioramento delle travi.
Il fabbricato, risalente al periodo medioevale ed in passato sede sia del Teatro dell'antico Borgo e successivamente -nel periodo fascista- della Casa del Fascio (da qui anche la sua altra denominazione di "Casa Balilla"), necessita di una sostituzione integrale del tetto in piode tradizionali.
La Giunta Comunale nella seduta odierna, lunedì 5 novembre, ha approvato una specifica variazione di bilancio (che dovrà essere ratificata dal Consiglio Comunale entro 60 giorni), destinando ai primi interventi la cifra di 43.749,59 euro rinvenuti dal riparto dei fondi ristorni fiscale frontalieri annualità 2016.
Grazie a queste risorse, sarà possibile attivazione la progettazione degli interventi e l'avvio delle procedure connesse al rilancio delle autorizzazioni (l'immobile, infatti, è inserito nell'elenco dei fabbricati soggetti a vincolo architettonico presso la competente Soprintendenza), e nei prossimi giorni il responsabile del servizio provvederà all'individuazione del professionista incaricato. Contemporaneamente - spiega la nota dell'Amministrazione -  proseguirà l'attività finalizzata al reperimento delle ulteriori risorse finanziarie necessarie. Una specifica richiesta è già stata avanzata alla Regione Piemonte, e l'attività di progettazione avviata consentirà di avere un quadro esaustivo della necessità economica complessiva in vista della predisposizione del bilancio 2019 nel quale è intenzione del Comune l'allocazione delle risorse complessive per il risanamento completo del tetto.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.