1

pizzi microfono

DOMODOSSOLA-03-01-2019- Anche il sindaco domese Lucio Pizzi interviene sulla mancata applicazione del Decreto sicurezza: "Stamane sono stato contattato da un giornalista che voleva sentire il mio pensiero sulla contrapposizione Sindaci sinistrorsi – Decreto sicurezza- spiega Pizzi- Trovo inopportuno che alcuni Sindaci pensino di non applicare il cosiddetto Decreto Sicurezza, una legge dello Stato firmata dal Presidente della Repubblica, in nome di un sistema di accoglienza che ormai ha mostrato tutti i suoi limiti e le sue contraddizioni. Un amministratore deve dare per primo l'esempio applicando sempre e comunque la legge, la condivida oppure no, fino a eventuale parere contrario della Corte Costituzionale. Inopportuno poi che esistano ancora Sindaci preoccupati più di tutelare clandestini sbarcati dai gommoni che di concentrarsi sui tanti problemi delle loro città e dei loro concittadini. Ritengo Indispensabile invece che si ponga freno a un meccanismo di immigrazione fuori controllo, ridimensionando un sistema che non riesce più a nascondere il suo vero motore: non carità ma business. Non ho motivi elettorali per parlare e non sono tesserato a un partito da molti anni. Mi sento semplicemente di esprimere con chiarezza e determinazione il mio punto di vista: le leggi vanno rispettate, l'immigrazione clandestina va fermata e i diritti dei nostri concittadini non devono essere secondi a quelli di nessun altro".

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.