1

IMG 8964

PIEVE VERGONTE - 18-01-2019 - Con un comunicato congiunto

i sindacati dei chimici Filctem Cgil, Femca Cisl e Uiltec Uil manifestano il disappunto e la preoccupazione per la vertenza Hydrochem. L’incontro convocato dal Prefetto con le istituzioni e i rappresentanti della società, non ha sortito alcuna risposta se non l'impegno di un incontro a fine febbraio al Mise. Da qui la reazione dei sindacati con una nota che fa seguito all'assemblea che s'è svolta in serata al Comune di Pieve: "Ancora una volta, anche di fronte al prefetto e a tutte le istituzioni presenti, l’azienda si è dimostrata un vero e proprio muro di gomma incapace di dare alcun tipo di risposta di prospettiva in merito agli investimenti che sono attesi dal 2007 nello stabilimento Pievese - si legge  -.
Riteniamo che l’atteggiamento dell’azienda sia vergognoso ed irrispettoso nei confronti di tutti i lavoratori e delle loro famiglie, istituzioni e parti sociali che in questi anni si sono adoperati per creare le condizioni necessarie a dare continuità al sito.
I tempi sono sempre più stretti ed è nostra intenzione mettere in campo nei prossimi giorni tutte le azioni che saranno a nostra disposizione per portare la società alla realizzazione dell’investimento.
Il prossimo passaggio che si terrà al ministero dello sviluppo economico a febbraio sarà determinante, i lavoratori, le OO.SS e tutta la comunità si aspettano che l’azienda si presenti con le risposte che da anni il territorio merita di avere per tutti gli sforzi ed i sacrifici fatti.
Risposte diverse saranno rispedite al mittente".

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.