1

App Store Play Store Huawei Store

corta presentazione cacciatori

VILLADOSSOLA- 21-08-2015- Venerdì mattina presso la sede del Comprensorio Alpino VCO3 a Villadossola

è stato presentato il 1° Trofeo Ali Ca Vco3, una prova internazionale per cani da ferma su selvaggina di alta montagna che si terrà all’Alpe Solcio nel Comune di Varzo sabato 29 e Domenica 30 Agosto. La manifestazione è unica ed è la prima organizzata in questa Provincia: “L'obbiettivo di questo genere di prove- ha spiegato il presidente Aldo Girlanda- è quello di avere cani che lavorano bene, che abbiano una certa educazione. Faremo in futuro dei corsi per educarli, mentre adesso ogni cacciatore si cresce il proprio cucciolo. Quindi l'importanza di questa manifestazione è proprio questo, avendo un cane he lavora in un certo modo si caccia meglio. La stagione calda non ha creato problemi alle nidiate. La prova non creerà problemi alle specie presenti. Se si troverà della selvaggina verrà subito messo il guinzaglio al cane”. “La prova internazionale su selvaggina di alta montagna nella fattispecie sul gallo forcello- ha spiegato Valerio Quaglio- permetterà anche di verificare la consistenza delle covate, il tutto senza disturbare. Chi farà la prova di sabato 29 sarà un  professionista con cani testati. La prova sarà divisa in due o tre batterie a seconda degli iscritti, dovremmo arrivare ad una quarantina di cani. I turni sono fatti da due cani in coppia è dura circa un quarto d ora. È la prima volta che una gara di questo tipo è organizzata nel Vco e ci piacerebbe inserirla in un circuito nazionale o internazionale come quella fatta su quattro gare in Svizzera vinta dal nostro socio Cesare Bianchetti.La prova si farà in qualunque condizione meteo”. Giampiero Bisoldi del Gruppo cinofilo novarese e del Sesia ha quindi spiegato come si svolgerà praticamente la prova: “E anche una grossa promozione del territorio- ha detto- anche la cinofilia muove molta gente. La prova cinofila non è invasiva e non intacca la fauna presente”. “Non ci sarà nessun danno alla fauna esistente- così il sindaco di Varzo Bruno Stefanetti- e quindi ho concesso subito il via libera. La Valdivedro ha prospettive invernali ma ha anche grandi possibilità per l'estate e questa manifestazione può aiutare, ogni manifestazione che si organizza ci si aspetta che dia qualche cosa al territorio, e questa mi aspetto che lo faccia”. Infien l'intervento del presidente delal Provincia Stefano Costa: “E' un'iniziativa lodevole, può diventare qualcosa che il nostro territorio offre. In generale sulla caccia direi che abbiamo una peculiarità anche in questo settore, a livello di selvaggina siamo al 60 per cento dei cervi cacciati in Piemonte. I danni da cinghiali costano, e noi abbiamo comprensori che attuano una politica di contenimento che ha dato dei frutti. Un cenno sulla polizia provinciale, non abbiamo un corpo che fa specificatamente questo servizio e quindi è importante che resti legata a questo territorio. La Regione vuole accorpare alcuni comprensori, se ne parlerà, anche perché nelle funzioni che verranno date noi vorremmo avere un ruolo primario anche a livello di quadrante per la tutela faunistica sia per competenze che per lavoro”.

Per la videointervista clicca qui

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.