1

polizia locale domo auto sede

DOMODOSSOLA - 25-01-2019 - La Polizia locale

di Domodossola ha reso noto il report di un anno di attività. Un panorama variegato, dove le funzioni degli operatori sono molteplici e vanno ben oltre quelle su strada. Si evince così che calano i sinistri stradali, ma aumentano le violazioni del codice della strada, quindi le multe elevate e i punti patente ritirati. Crescono notevolmente le attività di polizia giudiziaria, un dato rimarcato dallo stesso comando che nella nota specifica come "i risultati positivi derivino dalla disponibilità del sistema di videororveglianza", ma anche dal buon operato di soli 10 operatori. Si rimarca, infatti, che l'organico è carente di oltre il 56% rispetto ai minimi previsti dalla legge.
Entrando nel dettaglio delle cifre, sono stati 38, di cui 8 con feriti, i sinistri stradali rilevati nell'anno appena trascorso, erano stati 40 nel 2017. Ben 10.589 gli accertamenti compiuti su strada , con circa 268mila euro di multe elevate per infrazioni al codice della strada, +19% rispetto all'anno precedente (oltre 225mila euro). Facendo una media del triennio, sulla popolazione residente maggiorenne, l'introito per multe è di poco più di 18 euro annui procapite, molto meno di alcune grandi città (Milano si superano i 138 euro), ma anche di città medio piccola come Novara (19 euro), segno di un generalizzato rispetto delle norma del Codice della Strada.
Salgono a ben 1297 i punti patente ritirati (erano stati 753 l'anno scorso); 149 i veicoli rimossi; 17 quelli sequestrati o sottoposti a fermo amministrativo; 5 le patenti di guida ritirate.
Significativo il numero di violazioni accertate per il mancato uso delle cinture di sicurezza, 165 (erano state 69 l'anno prima); e 49 le multe per l'uso del telefono cellulare alla guida; 145 i veicoli fermati perchè non sottoposti a revisione e 20 gli automobilisti beccati a guidare senza Rca auto.
Le violazioni sono state accertate tramite pattugliamenti (829) ma anche attraverso gli strumenti elettronici di controllo (10.500 i servizi svolti).
Come si accennava prima, le funzioni di polizia giudiziaria hanno avuto un incremento di oltre il 15% rispetto al 2017, con 45 comunicazioni di reato alla Procura, contro i 39 dell'anno precedente. Furti, danneggiamenti, disturbo della quiete, spaccio e detenzione di stupefacenti, truffe, merci contraffatte. Sono alcuni dei "casi" trattati dai "municipali" domesi nel 2018.
Non trascurabile, l'attività di polizia amministrativa, che ha portato i vigili domesi ad accertare - tra le altre cose -  violazioni nelle normative sul commercio (14), ai regolamenti comunali (31), relativamente all'abbandono dei rifiuti (8). Approfondita la verifica anche sulle raccolte fondi; nonché il supporto della Polizia locale nella pubblica sicurezza, in occasione di manifestazioni e nell'ambito della protezione civile.  L'emanazioni di detraine dirigenziali per i settori di competenza, le ordinanze, il rilascio di permessi in una molteplicità di settori completano l'intensa attività del corpo diretto da Marco Brondolo.  

 

 

   

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.