1

davide crippa

ROMA - 26-01-2019 - Canoni idrici, il sottosegretario al ministero dello Sviluppo economico, il 5Stelle Davide Crippa rilancia: al VCO vada ciò che è giusto scrive in una nota, annunciando l'emendamento al Decreto Semplificazioni, in discussione al Senato, che se approvato porterebbe circa 10 milioni euro nelle casse della Provincia del VCO.
"Al momento - scrive Crippa - grazie ad un emendamento del Movimento 5 Stelle in Regione Piemonte a firma Gianpaolo Andrissi e Davide Bono, la quota di canoni idrici che annualmente Palazzo Lascaris versa alla Provincia del VCO è passata da 2,5 a 3 milioni di euro (circa il 17,5% del totale), nonostante le richieste della stessa Provincia che prevedevano il versamento di circa il 50% del totale nelle proprie casse.

Un’inezia, se si considera che l’ammontare annuo dei canoni è di circa 17 milioni di euro. Come componente del Governo del Cambiamento non potevo quindi esimermi dal normare questa materia. Ho infatti contribuito attivamente alla redazione di un emendamento al Decreto Semplificazioni, in via di approvazione al Senato, tramite cui, tra le altre cose, il 60% del canone corrisposto semestralmente dai concessionari di grandi derivazioni idroelettriche alle regioni andrà direttamente alle Provincie il cui territorio è interessato dalle derivazioni (nel caso del VCO si parla di circa 10 milioni di euro). Un atto molto importante oltre che giusto che potrà dare un po’ di respiro alle casse delle Provincie italiane interessate".

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.