1

AssPellanipote MartinelliePrefetto

VCO - 28-01-2019 - Due medaglie d'oro alla memoria. Sono state consegnate questo pomeriggio dal prefetto Iginio Olita agli eredi di due internati. Uno, Elia Pella, era nato a Premosello nel '24. Fu deportato in Germania dal 9 settembre del '43 sino all'8 maggio del '45. L'altro era Giovanni Vittoni, di Valstrona (Sambughetto). Aveva poco più di 20 anni quando finì nel campo di concentramento di Alsdorf. A irritare il riconoscimento assegnato dal Presidente della Repubblica, sono stati i rispettivi nipoti: Bruno Martinelli (nipote dei Pella, foto di testa) e Osvaldo Vittoni (foto in basso), che nell'occasione hanno riportato toccanti testimonianze sulla deportazione dei loro cari. Alla cerimonia per la Giornata della Memoria, erano presenti rappresentanti dei Comuni, vertici delle forze dell'ordine, rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d'arma, del volontariato, della Casa della Resistenza e il vicario territoriale del vescovo, don Gianmario Lanfranchi. Gli interventi hanno rimarcato il sacrificio delle comunità ebraica locale, dei militari deportati, dei partigiani che offrono alla liberazione al loro gioventù.
In mattinata una cerimonia organizzata dalla Prefettura si è tenuta al liceo Spezia di Domo, dove gli studenti hanno presentato degli approfondimenti sugli eventi legati alla Shoah nel territorio ossolano.

SindacoGrandinipoteGiovenniVittoniPrefetto

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.