1

tecnoparco1

VCO - 08-02-2019 - "Parole di buon senso quelle uscite dalla cabina di regia per l’emergenza finanziaria della Provincia del Verbano Cusio Ossola", afferma il comunicato di Ance e Unione Industriale del VCO a commento della riunione dell'altro giorno a Torino e del salvagente lanciato dalla Regione al VCO.  
"La revisione dei bilanci sta lentamente delineando una situazione di disavanzo più contenuta rispetto a quella iniziale, sembrerebbe che la cifra definitiva si aggiri intorno ai 22/23 milioni di euro - confermano - . Sul tavolo delle trattative la proposta transattiva a chiusura del contenzioso avanzato dalla Provincia nei confronti della Regione Piemonte; con espressioni di buon senso, da entrambe le Parti, pare che la soluzione stia portando a una liquidità immediata nei prossimi mesi di 9 milioni di euro, a cui si sommeranno circa 2 milioni derivanti da pregressi crediti non erogati dalla Regione su posizioni relative all’alluvione del 2000.

A conferma della volontà di tutti, è stato emesso dalla cabina di regia un comunicato stampa a firma congiunta di Regione, Provincia, ANCE e restanti associazione di categoria.

ANCE e Unione Industriale del VCO esprimono soddisfazione nei confronti di Regione e Provincia per l’apertura di dialogo costruttivo, sollecitandoli nel contempo a definire le posizioni nel più breve tempo possibile, affinché i crediti delle proprie Aziende vengano onorati e i nuovi investimenti stanziati possano essere avviati ed appaltati.

La devoluzione del 60% dei canoni idrici provenienti dalle grandi derivazioni prevista nel DDL semplificazioni, in corso di approvazione da parte delle camere, potrebbe finalmente rendere dignità al territorio del VCO e consentire la realizzazione di indifferibili interventi di manutenzione" conclude la nota firmata da Mauro Piras, vice-presidente ANCE Piemonte.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.