1

IMG 20190212 160219

DOMODOSSOLA - 19-02-2019 - I militari della GdF di Domodossola nei giorni scorsi hanno arrestato un nigeriano con più di 200 grammi di cocaina nell’addome.
Il ventiduenne domiciliato in provincia di Foggia, era su un treno notturno proveniente da Venezia e diretto a Ginevra; quando i finanzieri, nel corso di un normale servizio a bordo treno lo hanno controllato, il giovane mostrava evidente segni di nervosismo, da qui la scelta di farlo scendere e ispezionare gli effetti personali e il bagaglio al seguito.
Nonostante l’uomo non risultasse avere precedenti penali o di polizia, i finanzieri, non convinti dalle dichiarazioni contradditorie sull’itinerario del viaggio, hanno deciso di accompagnarlo all’ospedale San Biagio per un esame radiografico che ha mostrato la presenza di un’ingente quantità di corpi estranei nell’addome poi evacuati. 15 ovuli confezionati nel cellophane, contenenti oltre due etti di cocaina.
La sostanza rinvenuta e immessa nel mercato avrebbe potuto fruttare, tenuto conto dell’elevato grado di purezza, circa 100.000 euro.
L’ennesimo sequestro conferma e rinnova l’impegno profuso dalla Guardia di Finanza nel contrasto al fenomeno del traffico internazionale di sostanze stupefacenti.

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.