1

domo ospedale3

DOMODOSSOLA - 19-02-2019 - Il MNS-VCO rende noto che, ieri sera all'incontro pubblico sulla sanità organizzato dal PD al Centro eventi il Maggiore a Verbania, sono emerse delle promesse da campagna elettorale. In merito all'ospedale nuovo, la Regione sta ultimando la verifica di mercato, valutazione tra soluzione progettuale e offerta economica. Abolizione dal 1 di marzo del ticket sui farmaci. Stabilizzazione di 80 medici precari del 118, provvedimento impugnato dal Governo davanti alla Corte Costituzionale. In attuazione del Piano socio-sanitario, la Regione ha previsto la costruzione di due presidi ospedalieri, la Città della Salute e della Scienza a Torino, mentre la seconda a Novara. La nuova struttura ospedaliera sorgerà a Sud della Città del San Gaudenzio a ridosso della nuova tangenziale. Ospedale più università, su una superficie di 324.300 mq, da realizzarsi in quattro anni, costo di tale opera 320 milioni attraverso il Project Financing, per una concessione della durata di ventisei anni. Massimo Ficara: "C'è un particolare dissonante in tutto ciò tra i due ospedali, il terzo rischia di essere di gran lunga inesistente. Sta di fatto che il VCO paga il noleggio politico, accettare tale svendita, con le relative conseguenze sarebbe come dire che questa cessazione di territorio ci sta bene. Se c'è qualcuno che ha il diritto e il dovere di opporsi sono proprio i cittadini di questa Provincia". (C.S)

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.