1

Schermata 2019 03 06 alle 15.48.20

VIGEZZO- 06-03-2019- Enrico Borghi ha sollecitato oggi a Montecitorio il governo ad avviare "con la massima solerzia" i lavori allargamento e messa in sicurezza della Statale 337 della Valle Vigezzo, per la quale da tempo sono presenti 70 milioni nel piano quinquennale delle opere di Anas S.p.A. e su cui si registrano ritardi e rinvii: "L'intervento dell'On. Borghi - si spiega in un comunicato- è avvenuto mediante una interrogazione a risposta immediata, discussa in commissione ambiente, territorio e lavori pubblici e alla quale ha fornito risposta il Vice-Ministro delle infrastrutture Edoardo Rixi. Nella risposta fornita, il rappresentante del Governo ha annunciato che l'intervento sulla SS337 della Valle Vigezzo, in variante e adeguamento nel tratto soggetto a caduta massi tra il comune di Re e Ponte Ribellasca, prevede l'appaltabilità per l'anno 2019. Il progetto preliminare è stato approvato il 6 agosto 2018 da Anas, e l'ultimazione della progettazione definitiva e relativa approvazione in linea tecnica da parte di ANAS è prevista entro il mese di luglio 2019. Inoltre, il vice-ministro ha osservato come Anas ha riferito che successivamente alla frana del 1° Aprile 2018 si è attivata per l'affidamento di un Accordo Quadro per interventi di stabilizzazione dei versanti e installazione di barriere paramassi a ridosso della SS 337, per un importo complessivo di 10 milioni di euro, il cui bando di gara è in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.  Infine, il Viceministro ha comunicato come la Prefettura del Vco, a seguito delle segnalazioni pervenute dai sindaci della Valle Vigezzo, ha chiesto agli enti competenti i provvedimenti adottati a tutela della pubblica incolumità sull'arteria, manifestando anche la disponibilità a convocare apposita riunione operativa. "Ho presentato l'interrogazione - osserva l'on. Borghi - perchè temevo che negli annunciati tagli al contratto di programma con Anas vi fosse il rischio che saltassero i 70 milioni che con grande fatica avevamo reperito nella scorsa legislatura. I tempi stanno slittando, perchè ANAS si era impegnata a consegnare la progettazione definitiva entro il 2018 ed ora si parla di luglio 2019, quindi hanno perso un altro anno. E' indispensabile mantenere alta la pressione affinchè il nuovo cronoprogramma consegnato oggi dal governo venga rispettato, e in questo senso è essenziale il coinvolgimento dei sindaci della Valle Vigezzo".

 

banner sport ricerca giornalisti

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.