1

casa fontana rossi

PREMOSELLO CHIOVENDA - 13-03-2019 - Una collezione d'arte per portare il nome di Premosello in giro per l'Italia, e per valorizzare adeguatamente il patrimonio culturale del centro ossolano. La collezione è quella della professoressa Maria Luisa Gengaro (1907-1985), la storica d'arte milanese che fece della sua casa di Colloro residenza privilegiata e di Premosello suo paese d'adozione. Autrice d'importanti opere di critica artistica, la professoressa (che insegnò all'Università ma anche al Rosmini di Domo), alla sua morte lasciò un cospicuo lascito ad alcuni enti pubblici, tra cui il Comune di Premosello-Chiovenda. Una collezione
che comprende opere importanti del '900: di Sironi, Tosi, Manzù, oltre ad una preziosa stampa di Picasso ritoccata all'acquarello dal Maestro spagnolo.
Opere oggi custodite in un luogo ben sicuro ma alle quali il Comune di Premosello da tempo ha programmato di esporre al pubblico nella sala "Gengaro" da poco restaurata nello storico Palazzo Fontana-Rossi. Ma per dare un'adeguata risonanza all'importante raccolta, l'amministrazione ha in mente altro: "Non è abbastanza un allestimento fine a se stesso - spiega il sindaco, Giuseppe Monti - l'idea da concretizzare è certamente di creare un'esplosione permanente (e in sicurezza) delle opere, ma ci interessa allo stesso modo di farle conoscere, di creare collaborazioni e scambi con altri musei italiani (in mente c'è la rete di Musei Italiani) e chiamare a Premosello critici e storici dell'arte di grande risonanza per aiutarci a valorizzare non solo la collezione Gengaro ma anche le altre opere d'arte di proprietà comunale". Intanto, per mettere giù idee e indirizzare le proposte, il sindaco ha convocato per questa sera un tavolo di lavoro composto dal consigliere delegato alla Cultura Rossella Nini, dai consiglieri di maggioranza, dal prof. Silvano Ragozza, dal prof. Pierantonio Ragozza, dal presidente della Pro Loco, dai referenti della Biblioteca e da altri rappresentati della società civile di Premosello che in questi anni si sono occupati di storia e cultura. All'ordine del giorno anche altri interventi che riguarderanno la promozione culturale del paese (saranno oggetto di un altro articolo). "Si tratta di un tavolo propedeutico - chiarisce Monti - l'intenzione è di avviare un percorso aperto al contributo di tutte le persone intenzionate ad una promozione di qualità per Premosello".      

 

 


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.