1

pizzi braccia aperte

DOMODOSSOLA- 13-03-2019- Entro fine mese l’Assemblea di Conser Vco Spa sarà chiamata ad esprimersi sul budget 2019 e sui prospettati aumenti della tariffa rifiuti, sulla questione interviene il sindaco di Domodossola, Lucio Pizzi: “Dall’attività di Conser. V.c.o. Spa, che si occupa del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti, e del Consorzio Rifiuti V.c.o., che è deputato al governo e alla pianificazione dei servizi” prosegue il Sindaco ”consegue la determinazione della tariffa che per normativa nazionale deve essere a interamente a carico dei cittadini. I comuni si ritrovano l’onere di emettere i relativi bollettini di pagamento che arrivano nelle case, facendo da tramite e riversando l’incasso della tariffa alla società. Le responsabilità sulla gestione dei rifiuti sono chiare: le politiche regionali lasciano di fatto il consorzio e l’azienda del Vco quasi alla deriva e i comuni che in questi anni sono stati maggioranza sul tema hanno fatto il resto, non garantendo una governance adeguata. Rischiamo” ammonisce il primo cittadino di Domodossola “di trovarci a subire una situazione inaccettabile per la quale mi vedo costretto ad esprimere il più assoluto disappunto. In maniera cautelativa e prudenziale, con la diligenza del buon padre di famiglia, l’Amministrazione di Domodossola si vede obbligata ad inserire in bilancio la quota con i relativi aumenti prospettati da Conser V.c.o. Spa. Tuttavia non essendo stato ancora approvato nell’Assemblea il budget 2019, si sappia fin da ora che noi non avalleremo tale percorso e che il nostro voto sarà contrario. Una contrarietà sul metodo e sulla sostanza di una questione, quella dei rifiuti, che rischia di divenire senza fine, gravando i nostri concittadini di continui aumenti e privandoci di strumenti concreti per poter arginare il problema. Se da una parte non è immaginabile contenere la tariffa diminuendo i servizi poiché significherebbe accettare così una città meno pulita” aggiunge il Sindaco “dall’altra va rimarcato che il costo attuale del servizio - già elevato - non è commisurato alla qualità di quello che viene reso ai cittadini, dato che ho già lamentato più volte a Conser.V.c.o. Tanto più quindi posso solo ribadire che il nostro voto sarà contrario, augurandomi che altri amministratori si ribellino a questo sistema aprendo a un dibattito forte e avviando finalmente un’inversione di tendenza”.

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.