1

bistrot volley

DOMODOSSOLA - 06-05-2019 - Sconfitta netta (3 a 0)

per il Bistrot2mila8volley in casa del forte Mercatò Cuneo, storica società della pallavolo italiana, che ha forgiato generazioni di campioni.

I giovani cuneesi sono arrivati a questi play-off dopo uno strepitoso campionato di Serie D (Girone B) nel quale si sono piazzati in seconda posizione con 46 punti. I favori del pronostico erano quindi tutti per la squadra di casa che nello staff tecnico poteva contare anche sull'ex Serie A e nazionale Vergnaghi.

A dir la verità i ragazzi di De Vito ci hanno provato a mettere i bastoni fra le ruote ai cuneesi, ma una buona partenza non è purtroppo servita a portare a casa il risultato: alla lunga infatti il gap tra le due squadre è venuto fuori e i domesi si sono dovuti arrendere. Nel primo set De Vito parte con Marmo in regia, opposte De Vito D., schiacciatori Baccaglio e Piroia, centrali Cietto e Bracchi, libero Turci M. Domo parte avanti, sfruttando qualche errore di troppo dei padroni di casa. I ragazzi di De Vito però non sfruttano al meglio qualche frangente che avrebbe potuto far aumentare il divario a proprio favore e quindi fino a metà set si procede punto a punto. Poi Domo subisce inevitabilmente il ritorno dei padroni di casa: 25 a 16 il punteggio finale. Copione identico nel secondo set: nonostante un discreto lavoro in difesa, il Bistrot non riesce a "staccare" i giovani cuneesi e il set si chiude 25 a 17. Sul finale De Vito inserisce i giovani Iaria e Turci D. che ben figurano, ma il loro ingresso non basta a ridurre lo svantaggio. Nel terzo set De Vito da spazio ancora di più ai suoi giovani. Entrano: Tabarini, Iaria e Turci D. (assente Dondo), oltre a Calò e Brusa Restelletti, per provare a cambiare un po' l'inerzia del match. Anche in questo caso però il set si conclude con un 25 a 15.

Dopo questa sconfitta, le possibilità di salire in Serie C per i domesi sono decisamente ridotte. Il Bistrot2mila8volley può infatti ambire solo alla terza posizione del gironcino dei play off. Il ché significa avere ancora una speranza ed accedere agli spareggi di fine maggio. Per sperare però nella terza posizione bisognerà vincere da 3 punti sabato prossimo in casa del Savigliano (decimo nel girone A di Serie C), attualmente fermo a quota 2 punti dopo le due sconfitte al tie-break rispettivamente con Cuneo e Chisone. Servirà una vera e propria impresa. (C.S)

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.