1

incontro studenti scuole mix

ORNAVASSO- 11-05-2019- I rappresentanti degli studenti sono riusciti, per la seconda volta, a far sedere ad un tavolo politici ed amministratori comunali, provinciali, regionali ma anche i parlamentari ed i dirigenti del MIUR, per continuare a tenere viva l’attenzione sulle problematiche dell’edilizia scolastica nel Verbano Cusio Ossola, con particolare riferimento agli Istituti superiori.

Presso la sala consiliare di Ornavasso, nel pomeriggio di venerdì 10 maggio si sono infatti ritrovati i rappresentanti degli studenti di alcune scuole superiori del Verbano Cusio Ossola, che hanno rappresentato le principali criticità degli edifici dove studiano, mentre ampio spazio è stato dato alla situazione dell’Istituto Maggia di Stresa.

Presenti all’incontro il vicepresidente della Regione Piemonte Reschigna, l’assessore regionale all’Istruzione Pentenero, e tra i parlamentari locali invitati i deputati Borghi, Cristina e Gusmeroli, alcuni rappresentanti di Comuni dove hanno sede scuole superiori, mentre il mondo della scuola era presente con la Dirigente reggente dell’USP del VCO Micheletti ed il collega dott. Francavilla e alcuni Dirigenti scolastici, che hanno interloquito con Rino Porini per la Provincia del VCO, ente competente riguardo all’edilizia scolastica delle superiori.

Nell’incontro è stato presentato il quadro della situazione, con gli interventi necessari e le risorse disponibili, che come annunciato a Ornavasso saranno incrementate da trasferimenti da parte della Regione Piemonte, ed è stata evidenziata l’esigenza della manutenzione ordinaria agli edifici per evitare il degrado e l’incremento di costi per i successivi inevitabili interventi.

Ampio spazio è stato dato all’emergenza Istituto Maggia, che necessita di una nuova sede e che già dal 2006 doveva essere realizzata con fondi ad hoc in bilancio, sede per cui ancora si discute circa la collocazione che vede soluzioni diverse da parte dei soggetti interessati e, in proposito, i rappresentanti degli studenti si sono detti contrari alla collocazione ai Campetti, per le difficoltà di collegamento con i punti di arrivo dei mezzi pubblici.

Apprezzato il fatto che anche questo secondo incontro sulla tematica dell’edilizia scolastica delle scuole superiori sia stato promosso dagli studenti, che si stanno dimostrando soggetti attivi in un percorso costruttivo ed in grado di coinvolgere i vari attori istituzionali, in tempi in cui per tante ragioni si assiste invece al disimpegno da parte dei giovani e al loro allontanamento dalla vita civica.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.