1

WhatsApp Image 2019 06 08 at 09.07.41

VARZO - 08-06-2019 - Lo scrittore Alessandro Chiello, ossolano di adozione, già autore di numerosi libri, tra cui Morte a Venezia, Il Re di Parigi, Emozioni, Il vagabondo che amava Mozart, I delitti del Calvario e Misteriosi omicidi sulle sponde dell'Ovesca, venerdì sette giugno, nella sala polifunzionale della Torre Medievale di Varzo, ha presentato i suoi ultimi libri dal titolo All'ombra dei cipressi e Per Sempre.
Presenti in sala Bruno Stefanetti e Mauro Tiboni, rispettivamente neo-rieletti sindaco e assessore del Comune di Varzo, lo storico Giuseppe Possa, nonché un pubblico numeroso, la professoresa Danila Tassinari, nella veste di moderatore, ha presentato Chiello, sottolineando come in molti dei suoi scritti gli eventi si svolgano in Ossola.
Chiello, premettendo che sin dai primi anni della sua giovinezza aveva sempre avuto una particolare attenzione e sensibilità verso le tombe dei cimiteri, tanto da averne visitate a oggi un numero rilevante, in tutte le maggiori città europee, nel suo libro All'ombra dei cipressi, ha voluto riportare oltre alle fotograffie delle tombe, i nomi dei tumulati e le loro storie, spesse volte strane e poco conosciute.
Nel libro Per sempre, riprendendo il filone del giallo a lui molto congenito, Chiello narra la storia di due delitti che un detectiv donna, di grande competenza investigativa e contemporaneamente molto religiosa, tanto da portare sempre con se un rosario, deve risolvere.
Purtroppo, evento imprevedibile e per ceri versi inopportuno, fa si che costei si innamori perdutamente del suo superiore che, a sua differenza, è un individuo egoista, superficiale, buon bevitore e, non ultimo, donnaiolo.
Ovviamente Chiello ha lasciato ai lettori scoprire come sono andate a finire gli eventi.

Piero Pagani

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.