1

tondina rally grappolo

SAN DAMIANO D'ASTI: 08-06-2019- Ritiro beffardo per Riccardo Tondina  insieme all’ossolano Andrea Dresti al Rally del Grappolo: la sua Clio si ferma a 500 metri dal palco finale dopo una gara vissuta da protagonista: “Non tutte le ciambelle escono col buco” è un detto quanto mai attuale per il pilota novarese Riccardo Tondina che lo scorso fine settimana era in gara al Rally del Grappolo insieme all’ossolano Andrea Dresti.  Sulla Renault Clio R3C della Valsesia Motors, il giovane pilota della scuderia Vaemenia Historic ha ingaggiato fin da subito un avvincente duello con il piemontese Gianluca Quaderno alterandosi con lui in vetta alla classifica provvisoria di classe; quando Tondina sembrava aver preso le redini della vittoria e tenuto a debita distanza il rivale, a due speciali dalla fine ecco il colpo di scena materializzatosi con una apparentemente innocua uscita in un prato: tra i colpi subiti nel “lungo” e quelli nel tentativo di rientro, la vettura ha accusato qualche piccolo danno che pareva ormai passato. Purtroppo però, la Clio si è ammutolita sul più bello in prossimità del palco finale di San Damiano d’Asti. “Seppure con ampio ritardo ma in una posizione di classe comunque favorevole, credevo di poter concludere questa bellissima gara” ha raccontato Tondina. Purtroppo il nebbiunese non aveva fatto i conti con la sfortuna che lo ha appiedato a prove speciali concluse: "Sono molto dispiaciuto per l'errore che ho commesso e che ha vanificato ogni speranza di vittoria e di portare a casa un altro bel punteggio per il Trofeo Renault e per la Coppa di Zona. Cercherò di trarne spunto per le prossime gare, con l'idea che ci sia ancora molto da migliorare ma che la direzione sia quella giusta. Ringrazio tutte le persone che mi stanno supportando in questa impegnativa stagione, il team Valsesia che mi ha fornito una vettura veramente competitiva e affidabile e i miei sponsor senza i quali tutto questo non sarebbe possibile".  Le statistiche sono però di conforto a “Ricky-Rocky” perché è la seconda uscita di strada in diciannove gare corse: la prima volta fu in occasione del debutto assoluto: nel mezzo ben nove vittorie di classe. Questi numeri saranno la forza per rientrare più agguerrito di prima!".

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.