1

orso crevola mix 2

CREVOLADOSSOLA- 29-06-2019- Non è da tutti avvistare un orso

nel proprio giardino, eppure nella notte tra giovedì e venerdì è capitato ad alcuni residenti di Crevoladossola, in particolare in via Paoletta 17. Non fosse stato per i rumori e i versi gutturali, un assonato osservatore avrebbe potuto benissimo pensare di stare sognando, magari per il troppo caldo di questi giorni, o di avere esagerato con gli alcolici prima di dormire.

Invece è tutto vero, ed accertato dalla polizia provinciale: “Intorno alle 2,30 mio figlio ha sentito un rumore – racconta Mariapaola Cazzetta- pensava fosse un ladro che aveva fatto cadere la legna accatastata nel giardino del vicino, ha aperto la finestra ed ha visto un orso! Mi ha chiamato, dalla finestra al primo piano abbiamo visto che sbatteva contro il nostro cancello per uscire, sulle quattro zampe arrivava sino alla maniglia con la schiena. Ha sbattuto forte più volte e poi il cancello, che non era chiuso a chiave, si è aperto. Abbiamo subito chiamato i carabinieri (la caserma della locale stazione dista poche centinaia di metri ndr.) e poi è arrivato un ragazzo su un' auto, lo aveva visto poco tempo prima sulla strada principale (via Dante ndr) ed addentrarsi ne giardini di queste case, e stava cercando di seguirlo”.

L'orso è stato sentito anche da Gianluca Bini e Andrea Marascio: “Si sentiva il suo forte respiro- spiegano poi, appena uscito dal nostro cancello, è scappato tra la vegetazione della montagna, noi abbiamo subito acceso le luci ma non si è più visto”. Andrea Marascio nella videointervista ci porta sul percorso che ha fatto l'animale nel suo giardino, ricostruito anche insieme alla polizia provinciale che ha effettuato venerdì mattina numerosi rilievi.

Sembra che il nome dell'orso ossolano sia M29, che arrivi dal Trentino, che sia un maschio adulto che da anni vagabonda sulle Alpi, dal Trentino alla Lombardia, e dal 2017 in Svizzera, prima al passo del Furka, nel canton Berna, poi in canton Vallese nella primavera del 2018, probabilmente nella zona di Briga e nella valle di Binn, ed ora in Ossola.

Cosa ci faceva, con quel caldo, un orso adulto in un giardino di Crevola resta un mistero, secondo gli esperti (a dimostrazione che tutto il genere animale maschile ha le stesse esigenze e compie azioni incredibili per realizzarle...) starebbe cercando una compagna per accoppiarsi, cosa che non avverrà a meno che non ritorni fino in Trentino, dove esiste l’unico nucleo in cui sono presenti orsi femmine.

Nel frattempo nelle villette di Crevoladossola cercano di stemperare la tensione, scherzando con i loro bambini ed i loro orsacchiotti. Di certo da oggi si terrà tutti un occhio aperto in più andando a cercare funghi, mirtilli o castagne nei boschi....

 

 

 

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.