1

smm belle arti scuola

SANTA MARIA M. - 03-07-2019 - La Collezione Poscio e l’Associazione Asilo Bianco, in collaborazione con il Comune di Santa Maria Maggiore, annunciano un nuovo progetto per rilanciare il ruolo della storica Scuola di Belle Arti Rossetti Valentini di Santa Maria Maggiore. Centro formativo di grandi personalità artistiche tra fine ‘800 e inizio ‘900 è oggi l’unica Scuola di Belle Arti attiva su tutto l'arco alpino.

L’idea è quella di un corso estivo della durata di una settimana con lo scopo di creare un taccuino d’artista, come quelli che Carlo Fornara e tanti pittori vigezzini portavano con sé nelle lunghe passeggiate in cerca della luce migliore o del paesaggio più emozionante. Il taccuino è un oggetto molto personale ma allo stesso tempo estremamente rappresentativo del lavoro di un artista, dove spesso nascono le idee migliori o si sviluppano i progetti più interessanti. Lo scopo del corso è creare un carnet o quaderno, emblema tanto del viaggiatore quanto dell’artista, tra suggestioni teoriche ed esercitazioni pratiche.

Il corso è aperto a tutti, gratuito, senza limitazioni di età o titoli.

La settimana di lavoro, da lunedì 22 luglio a sabato 27 luglio, è strutturata su sei giorni di incontri con professionisti del mondo dell’arte e dell’editoria, laboratori, uscite a piedi e lavoro individuale. Gli insegnanti che si alterneranno sulla storica cattedra della Scuola saranno: Annie-Paule Quinsac, curatrice e storica dell’arte, Maurizio Guerri, docente di Filosofia contemporanea, Giorgio Caione, curatore e fotografo, Lorella Giudici, curatrice e docente di Storia dell’arte, Francesca Appiani, curatrice del Museo Alessi, Massimo Melotti, curatore e docente di Antropologia culturale, AlpinTales, guida escursionistica-ambientale, Marcello Francone, Art Director Skira, Elyron, grafico, Libri Finti Clandestini, progetto editoriale sperimentale.

Mountain Academy è parte del progetto Carnet de Voyage finanziato dalla Compagnia di San Paolo. Arte e territorio dialogano a partire dallo stretto legame tra Carlo Fornara e la sua terra, la valle Vigezzo, riflettendo su montagna e viaggio.

La mostra Carlo Fornara. Alle radici del Divisionismo 1890-1910 curata da Annie-Paule Quinsac costituisce il primo evento espositivo del progetto ed è visitabile a Domodossola, presso Casa De Rodis, fino al 20 ottobre (http://www.collezioneposcio.it). Contemporaneamente giovani artisti e scrittori sono stati invitati a un periodo di residenza sul territorio per leggere con uno sguardo nuovo temi, luoghi e paesaggi.
La ferrovia Vigezzina Centovalli costituirà un’ulteriore occasione artistica e di riflessione: i treni stessi diventeranno opere d’arte grazie all’intervento di artisti contemporanei per la Vigezzina Centovalli Art Project.

Per informazioni e iscrizioni alla Mountain Academy:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. http://www.asilobianco.it
320 9525617

È possibile, su richiesta, seguire solo alcune singole giornate, così come avere informazioni sulle strutture dove si può pernottare a Santa Maria Maggiore.

 

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.