1

WhatsApp Image 2019 07 10 at 16.22.19

BORGOMEZZAVALLE - 10-07-2019 - Nella splendida cornice

di Casa Vanni a Viganella di Borgomezzavalle, il neo eletto consigliere regionale Alberto Preioni, nella veste di padrone di casa in quanto ex sindaco del paese e Capo Gruppo Lega in Regione, stamattina, mercoledì 10 luglio ha organizzato un incontro dei sindaci ossolani con il vice presidente della Regione Piemonte Fabio Carosso ed il Consigliere regionale Angelo Dago.
Il motivo principale dell'evento era di informare le Autorità ossolane che la nuova Giunta Regionale avrebbe modificato radicalmente la filosofia che riguardava i rapporti dell'ente con tutte le realtà periferiche piemontesi, in netta antitesi con la precedente amministrazione Torino-centrica, affinché conoscendone le numerose problematiche e necessità, in particolare delle province montane, senza effettuare promesse faraoniche impossibili poi a mantenersi, si farà in modo di venire loro incontro.
Sono quindi intervenuti quasi tutti i sindaci presenti, esponendo in particolare grosse perplessità sulla legge regionale paesaggistica e sulle zone ZTL, sollevando l'annoso problema della sanità, dei collegamenti viari (esempio classico la tempistica per raggiungere Torino dall'Ossola) e, non ultimo, il fenomeno dell'abbandono delle popolazioni della montagna verso i centri urbani a causa della carenza dei servizi.
Carosso, rispondendo ai vari interventi, ha sottolineato che la nuova Amministrazione terrà in debita considerazione ogni osservazione, critica e suggerimento che il territorio riterrà di esprimere e, proprio per essere attenta a queste istanze, gli Assessori e i Consiglieri regionali saranno molto spesso presenti su tutto il territorio regionale.
Una considerazione inerente l'opportunità di fusione tra comuni diversi, ha visto poi Carosso sottolinearne l'opportunità e l'importanza, ma solo nel caso in cui nessuno dei due enti perda la propria identità storica. In sintesi no a un accorpamento tra un comune di 10.000/20.000 abitanti e uno di 200/300 per motivi più che evidenti.
Preioni, infine, ha concluso il suo intervento confermando un suo impegno particolare per il recupero degli storici canoni idrici, al fine di consentire alla provincia del VCO una corretta gestione finanziaria.

Piero Pagani

 

 

IMG_8107.jpgcarosso_preioni_2.jpgIMG_8162.jpgIMG_8135.jpgIMG_8128.jpgIMG_8145.jpgIMG_8179.jpgIMG_8097.jpgIMG_8200.jpgIMG_8136.jpgIMG_8140.jpgIMG_8193.jpg

 

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.