1

ospedale

VCO - 13-02-2020 - Con una nota congiunta,

il senatore leghista Enrico Montani e il presidente del gruppo Lega Piemonte Alberto Preioni, commentano la sentenza del Tar che ha bocciato l'ospedale ad Ornavasso.
"Apprendiamo da fonti di stampa che il Tar ha dunque bocciato l'ospedale di Ornavasso. E' la parola fine sulla farsa messa in scena dal sindaco di Verbania Marchionini, dall'ex numero due del Piemonte Reschigna e dal Pd locale che, seppur consci del ricorso pendete presso il Tribunale regionale amministrativo, hanno continuato a prendere in giro i cittadini del Verbano Cusio Ossola, proponendo un progetto infattibile che si sarebbe dovuto costruire su una collina. Ci sarebbe da sorridere sull'incapacità dimostrata dai Dem, se di mezzo non ci fosse un argomento serissimo e, soprattutto, la salute di tutti noi. Quanto stabilito dai giudici torinesi è la conferma di ciò che noi andavamo dicendo da tempo: l'ospedale unico a Ornavasso era un progetto scellerato, e ora tutto ciò è stato sancito. E pensare che i sindaci di Ornavasso e Premosello Chiovenda Cigala Fulgosi e Monti ci prendevano in giro... Che dire, poi, di tutti i sindaci del territorio che avevano detto sì al progetto? E della levata di scudi da parte di alcuni medici, cui consiglieremmo di stare in corsia anziché fare politica? Nonostante la propaganda messa in atto da settimane dal partito democratico, è ormai chiaro come la maggioranza della gente del Vco stia dalla parte della Lega, il cui gruppo dirigente è al lavoro insieme al governatore del Piemonte Cirio, per la riorganizzazione del sistema ospedaliero territoriale. Proseguiremo perciò a testa bassa, come abbiamo sempre fatto, incuranti dei polveroni sollevati dal Pd e curiosi di capire come anche in questa circostanza proveranno a ribaltare la realtà". 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.