1

corto funerale steffanoni

DOMODOSSOLA- 03-04-2015- "Non solo un funerale, ma anche un ultimo saluto ad un amico".

Piena la chiesa del Badulerio per il funerale di Peppino Steffanoni, noto pittore scomparso lo scorso 31 marzo ad 88 anni. Accanto alla moglie Romilde, ai figli Paolo, Laura e Mauro con le rispettive famiglie ed gli amati nipoti, gli amici di una vita, dei tanti sodalizi di cui Peppino, per una vita stimato impegato di banca, faceva parte, come il Comitato Carnevale o Quantarte, per cui teneva da anni ricercate lezioni di pittura e disegno. Commossa l'omelia del Parroco del Badulerio, chiesa a cui Steffanoni era molto legato: "Non è solo un funerale- ha spiegato- ma anche un ultimo saluto ad un amico”. Peppino Steffanoni rimarrà nel cuore delle persone che lo hanno consosciuto e stimato, ma le sue opere saranno per sempre, due delle più significative, le tele della Madonna e di San Giovanni, adornano l'altare della Chiesa del Badulerio, ed oggi erano significativamente per tutti i presenti alla cerimonia funebre il simbolo della generosità a grandezza di Peppino Steffanoni.


Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.