1


VANZONE- 06-04-2015- A Vanzone con San Carlo ha preso il via un progetto di valorizzazione

del patrimonio culturale, storico ed artistico nato per promuovere il territorio della bassa Valle, meno noto di quella superiore ma ugualmente suggestivo e ricco di attrazione. L’autore del progetto “Innovatorre” che ruoterà attorno alla Torre di Battiggio, oggetto di recenti interventi di riqualificazione, è la Cooperativa Aurive in collaborazione con l’Amministrazione Comunale. L’obiettivo del team è quello di sperimentare modalità di fruizione e promozione dei beni presenti nel territorio, integrando la proposta con azioni di promozione turistica. Le azioni, in concreto, prevedono; la produzione di contenuti tematici, quali testi, foto e video da impiegare, tramite i canali media tradizionali e di ultima generazione, al fine di rendere più semplice la conoscenza di questa porzione di  patrimonio montano. A questo si aggiunge la realizzazione di una serie di filmati strutturati da cui scaturiranno percorsi-gioco corredati da semplici quiz a cui il turista sarà chiamato a rispondere per conoscere, passo dopo passo, il territorio circostante.
Sono inoltre previsti allestimenti di mostre temporanee, dedicate alle tradizioni locali ed alle eccellenze del territorio, presentate con nuovi linguaggi interattivi quali, ad esempio, le tecniche di videomapping. La squadra impegnata in questo progetto è composta da due persone assunte presso Aurive per un periodo di sei mesi, nell’ambito del progetto di pubblica utilità (Ppu) finanziato da un bando regionale che contribuito per 24mila euro a fronte di  un costo complessivo di 30mila euro. Avviate al lavoro dallo scorso 20 marzo, le due risorse vengono coordinate dallo staff della cooperativa e da BecomingOssola , progetto promosso da Aurive con il sostegno del Gal Laghi e Monti del Vco.
Soddisfatto il primo cittadino Claudio Sonzogni che aggiunge:“ Il progetto non ha nessun costo per il Comune e questa è una buona notizia. Spiace constatare che nessuna persona della Valle abbia avuto i requisiti necessari per poter accedere a questo bando”. Grazie al progetto “Innovatorre” sarà possibile stabilire relazioni innovative tra Comune, cooperativa e operatori privati attivi nel territorio. Saranno infatti coinvolti attivamente gli operatori turistici della Valle Anzasca nell’elaborazione di nuove ed appetibili esperienze turistiche.
Domodossola, porta di accesso alle Valle, e l’intero territorio accoglieranno azioni specifiche di promozione delle esperienze tra le quali l’accoglienza dei turisti in arrivo con l’allestimento di info-point mobili, localizzati presso strutture pubbliche e presso gli operatori turistici coinvolti. Infine, ma non  ultimo per importanza, “Innovatorre” sarà presente nei prossimi giorni sul sito turistico di Expo2015 http://wonderfulexpo2015.info/it , vetrina ideale per lanciare il progetto a livello nazionale.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.