1


VALLE ANTRONA- 06-04-2015- Saranno chiamati al voto il prossimo 14 giugno, in contemporanea

con il ballottaggio delle elezioni amministrative, gli aventi diritto tra i circa 350 residenti di Viganella e Seppiana, per decidere se unire le due amministrazioni comunali e fondare così il nuovo comune Borgo Mezzavalle. L’esito del referendum dovrebbe essere scontato, anche per i molti vantaggi fiscali che il nuovo comune, ed i suoi residenti, godrà, come un risparmio del 50% dei costi della politica ed amministrativi, per circa 50 mila euro all’anno. Inoltre ci sarà un trasferimento di fondi dallo stato del 20 % in più rispetto a prima, quindi circa 53 mila euro all’anno per dieci anni. Il primo anno della fusione ci sarà poi un una tantum in più di 80 mila euro dalla Regione, e per i successivi 5 anni di 8600 euro annui. Calcolando che in futuro gli accorpamenti dei piccoli comuni probabilmente verranno imposti per legge, e senza sovvenzioni, è evidente la lungimiranza delle due amministrazioni nel scegliere questa via, che dovrebbe essere avallata dai cittadini a giugno.

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.