1

parcometro sospeso

DOMODOSSOLA - 05-08-2020-- Mancando per protesta i consiglieri del Pd,

che avevano però presentato due interpellanze e un ordine del giorno nello scorso consiglio comunale domese,  la giunta ha risposto all’interrogazione del Movimento 5 Stelle aventi come oggetto la questione parcheggi e la revoca dell’appalto. Una serie di domande precise che ha visto una prima risposta politica del sindaco, seguita da quella tecnica affidata dalla segreteria comunale: “L’unica colpa degli uffici - ha detto il sindaco - è quella di averli gravati di un super lavoro, e questo ha prodotto lo slittamento delle gare per l’affidamento della gara d’appalto. La revoca è stata decisa autonomamente dal dirigente della polizia locale. Si tratta di una sua precisa prerogativa di legge. La colpa nostra è quella di volte cambiare questa città, fare qualcosa a differenza di chi ha amministrato prima, che ha passato 5 anni a dormire e non fare nulla”.

La risposta tecnica, che ha visto il parere dell’ufficio gare e della polizia locale, ha evidenziato che sono oltre 64 mila euro la somma che la società non ha versato al comune per l’anno in corso relativi ai canoni per i mesi di gennaio, febbraio e 15 giornii di marzo, mentre non si conosce la cifra di giugno. La riposta ha parzialmente soddisfatto i Pentastellati.

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.