1

studenti uscita fine scuola 19

VCo-11-09-2020-- In una lettera inviata

all'attenzione del Provveditorato di Verbania ed alle Organizzazioni Sindacali Comparto istruzione e ricerca della provincia del Vco i docenti precari provinciali segnalano le criticità delle modalità di convocazione dei docenti inseriti nelle GPS: "Egregio Provveditore- si legge nella lettera- siamo un gruppo di docenti iscritti nelle GPS del VCO e Le scriviamo per esprimerle le nostre perplessità in merito alle modalità di convocazione e di attribuzione delle cattedre.

Fermo restando che la modalità più confacente a esplicitare tale procedura, per una provincia piccola come il VCO, sarebbero state le convocazioni in presenza, troviamo il form proposto molto generico e lacunoso, oltre che penalizzante per i docenti, in quanto non ci dà la possibilità di esprimere le nostre considerazioni valutando caso per caso. Di fatto, la possibilità di scelta dei candidati si riduce drasticamente e l’assegnazione delle cattedre rischia di diventare un’assegnazione d’ufficio.

Le gravi criticità da noi rilevate sono le seguenti:

1) innanzitutto, spesso il sito è in tilt e molti candidati non riescono a compilare il form, per problemi tecnici. Per molti di loro, per esempio, il sistema non riconosce il codice fiscale, dunque l’utente non risulta inserito nelle graduatorie.

2) ci sembra inopportuno, e probabilmente è persino irregolare, dover procedere alla compilazione del form in mancanza delle disponibilità. Ciò non ci consente di esprimere le nostre preferenze sulla base dell’organico;

3) tra i criteri da voi forniti, quello della scelta delle sedi ci sembra l’ultimo da voi preso in considerazione. Un modo di procedere alquanto fuori luogo in un periodo di pandemia, in cui gli spostamenti (soprattutto con mezzi pubblici) andrebbero ridotti al minimo. Per esempio, comunicando come priorità un contratto al 31 agosto, se l'unica cattedra disponibile è a Domodossola, magari vivendo a Stresa il candidato preferirebbe un 30 giugno o uno spezzone nel paese di residenza. Allo stesso modo, ci sono candidati che avrebbero l’esigenza professionale di optare per una cattedra di sostegno, ma non ci sembra possibile esprimere una chiara preferenza in tal senso. In presenza, avrebbe avuto la possibilità di prendere in considerazione ogni proposta;

4) scegliere di accettare spezzoni orari, senza poter fornire dettagli circa il monte orario settimanale di tali spezzoni, è fortemente limitante. C’è tanta differenza tra uno spezzone di 15 ore e uno spezzone di 9 ore, soprattutto per quei docenti che provengono dal sud e devono sostenere spese non indifferenti;

5) in presenza, il candidato avrebbe potuto rifiutare di accettare da una classe di concorso, qualora le cattedre rimaste non rientrassero tra le sue priorità, per accettare da un'altra classe di concorso. Con il form, ci sembra che questa possibilità sia venuta meno. Considerato quanto elencato in precedenza, qualora non sia più possibile organizzare convocazioni in presenza, le nostre proposte sono le seguenti: - di poter esprimere la preferenza delle sedi sulla base specifica delle disponibilità fornite. Es: A12, Omegna, Dalla Chiesa, spezzone di 16 ore. - oppure di prevedere nel form, che ha a tutti gli effetti valore di delega, una nota in calce – da tenere fortemente in considerazione - in cui il candidato possa esplicitare realmente le proprie esigenze (circa la sede scolastica, la composizione della cattedra, la durata del contratto)

Siamo certi che le nostre proposte saranno prese in considerazione, per far sì che un anno già di per sé difficile, possa svolgersi nel massimo della serenità possibile. I docenti iscritti nelle GPS del VCO".

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.