1

countru pediatrico stanza buia

DOMODOSSOLA- 14-09-2020-- Graziella Marchesi per il Moto, il Movimento ossolano tutela ospedale, risponde in maniera circostanziata al direttore generale dell'Asl Vco che l'aveva rassicurata sul funzionamento dell'assistenza pediatrica al San Biagio: "Abbiamo letto la Sua risposta- spiegano dal Moto- e seguendo la Sua indicazione abbiamo raccolto informazioni intorno alla assistenza pediatrica a Domodossola, non da fonti non ufficiali, ma dai dirigenti preposti. Ci siamo rivolti agli operatori del DEA i quali, mantenendo l’anonimato ci hanno informato che è vero che presso il DEA   vi  è  una   camera a disposizione dei bambini ma  questa è inutilizzata in quanto non vi è personale infermieristico dedito alla cura dei bambini.

 Al secondo piano è presente un ambulatorio solo ed esclusivamente nei giorni feriali dalle 7 del mattino alle 15 ma non vi è alcun ambulatorio per l’ecografia pediatrica.Non vi è alcuna assistenza infermieristica pediatrica attiva per 24 ore 7 giorni su 7, né al secondo piano, né al terzo piano né tantomeno al DEA.

 Anzi, le assicuriamo che molte  mamme lamentano il fatto che il bambino viene visitato dal medico del pronto   soccorso e quindi invitato   ad   andare   con   mezzi   propri   in   pediatria   a   Verbania,   oppure   viene trattenuto   nella   stessa  stanza   insieme   ad   un  adulto   (separato  da   una   tenda).  Tutti   i   bambini  affetti   da patologie chirurgiche sono trasferiti a Verbania anche se a Domo il chirurgo è pronto ad operarlo.

 

Le ambulanze del 118 hanno l’ordine di non portare i bambini a Domodossola, anche se residenti in alta Val d’Ossola o a Domodossola stessa, ma direttamente a Verbania così lo stesso ordine è stato dato al personale del consultorio materno infantile per le donne che intendono partorire a Domodossola.

 Insomma uno schifo di organizzazione sanitaria per i bambini dell’Ossola!

Preg.mo Dott. Penna, siamo conviti della Sua onestà intellettuale, come siamo altrettanto certi della cattiva organizzazione del personale   infermieristico.   Non   è   possibile   avere   una   pletora   di   personale   infermieristico   presso   il Dipartimento   di   Maternità   a   Verbania   e   strutturare   un   modestissimo   organico   infermieristico   a Domodossola, pur essendo due Punti Nascita ufficiali della Regione Piemonte.

Ci viene riferito che alcune notti fa una donna della Val Vigezzo ha partorito in DEA. Fortunatamente il Punto Nascita era funzionante e tutto è filato liscio.
Fosse stato chiuso come alcuni mesi fa, oggi staremmo a parlare di morti o bambini con danni cerebrali.Diamo atto a Lei, al Sindaco di Domodossola ed al Capogruppo regionale della Lega Nord di aver mantenuto la promessa data. Grazie a Voi la Regione Piemonte ha riattivato un reparto fondamentale per il DEA e per l’Ossola tutta.
 
Ora tocca ai bambini! Dott.   Penna,  o  meglio  Sig.  Preioni  riapra   il reparto  di pediatria  a  Domodossola   al  più  presto  o  saremo sempre a sostenere le nostre ragioni in ogni dove".

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.