1

alpe devero
OSSOLA – 17-09-2020 -- L'Alpe Devero

celebra i propri 20 anni dall' istituzione del Parco naturale. Era il 1990 - con la Legge regionale n.49 – quando venne decretata Parco naturale. Soltanto cinque anni dopo sarebbe avvenuta la fusione con il Veglia e l’istituzione dell’Ente di Gestione. Il suo primo presidente è stato Enrico Borghi e il personale consisteva di soli quattro guardiaparco. 

“Assieme all’istituzione del Parco del Devero – spiegano dall'Ente - fu istituita anche l’area di salvaguardia (ora area contigua), che si presentava più urbanizzata rispetto al parco, (che comprende sia Crampiolo che la Piana di Devero) e che fu data invece in gestione al Comune di Baceno”. 

Il 1992 fu un anno importante perché l’Ente si strutturò attraverso bandi per l’assunzione del personale. “Tre sono i pilastri che hanno portato l’area del Parco dell’Alpe Devero ad essere quella che oggi tutti conosciamo - dice l’attuale Presidente Vittoria Riboni -. La Edison che costruì assieme alla diga gli assi principali della viabilità, l’agricoltura, che con la sua incessante opera manutentoria ci consegna oggi un territorio ricco di biodiversità e paesaggisticamente di grande valenza, la buona architettura che ha salvaguardato il patrimonio storico culturale dei fabbricati. Oggi il Parco, assieme alle istituzioni locali, è chiamato all’importante ruolo di tutela ambientale, attraverso la corretta gestione dei flussi turistici ed allo sviluppo di politiche a lungo termine per aiutare il territorio a vivere di turismo”.

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.