1

preioni alberto sfondo arazzo

VCO- 24-09-2020-- A Graziella Marchesi

del Moto arriva una mail dal capogruppo regionale della lega Alberto Preioni, che spiega come sia opportuno per il San Biagio aprire alla degenza pediatrica nella sede precedente del Country pediatrico di Domodossola e dotare con proprio organico autonomo il punto nascita

"Ho letto la sua mail con il rispetto e l’attenzione che meritano le parole di chi, come lei, ha sempre difeso i diritti dei cittadini- scrive Preioni- non ho dubbi riguardo a quanto Lei afferma.
Anche a me è stato riferito che i bambini non possono soggiornare in Pronto Soccorso perché non c’è personale infermieristico dedicato.
So che bambini, dopo la visita, o sono dimessi al domicilio oppure vengono trasferiti a Verbania per effettuare una osservazione medica.
Credo che la proposta di “casa della salute” presentata dai pediatri al Direttore Generale , per quanto utile, non sia sufficiente a dare un servizio confacente al presidio per ospedaliero di Domodossola.
Sono certo che lei abbia ragione quando afferma che per dare un servizio soddisfacente sia indispensabile avere i letti di degenza, così come per tutti i pazienti “fragili” anziani, donne e bambini.
Non so per quale motivo il Direttore Generale abbia soppresso il country pediatrico che ha sempre dato una risposta alle esigenze delle famiglie ossolane, ma la sospensione di questo servizio ha solo dimostrato quanto sia indispensabile una assistenza ospedaliera a Domodossola.
Ora, Lei chiede di riaprire un reparto di pediatria o meglio di attivare un dipartimento materno pediatrico autonomo a Domodossola.
L’amministrazione regionale - che mi permetto di rappresentare - ha individuato in Domodossola la sede del futuro ospedale del Vcoper cui, in attesa di attuare questa scelta, mi sembra opportuno aprire alla degenza pediatrica nella sede precedente del Country pediatrico di Domodossola e dotare con proprio organico autonomo il punto nascita in modo di abolire quegli assurdi protocolli che impediscono alle donne ossolane di partorire nel loro ospedale naturale.
Nel salutarla le assicuro il mio massimo impegno al fine di dare sicurezza ed un futuro all’Ossola e a tutto il Vco".

 

 

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui. Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti l'utilizzo dei cookie.